Seguici su

Salute e benessere

Malanni da raffreddamento, come proteggere i bambini

In autunno e inverno i bambini sono soggetti a malanni da raffreddamento, soprattutto di origine virale. Vediamo quali sono e come proteggere la salute dei nostri piccoli

[blogo-video provider_video_id=”cDqN-Tx09r0″ provider=”youtube” title=”I consigli del pediatra: raffreddore con catarro? cosa fare?” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=cDqN-Tx09r0″]
I malanni da raffreddamento sono tipici della stagione fredda, ovvero autunno e inverno, quando i virus che scatenano queste antipatiche patologie si diffondono nell’ambiente con la loro carica infettiva. I bambini sono vittime predilette di raffreddori, mal di gola, influenze e via discorrendo, per diverse ragioni.

In primo luogo perché il loro sistema immunitario è ancora un pochino immaturo (deve rinforzarsi, come tutto il resto del loro organismo in crescita), pertanto è più facile per i germi attaccarli e proliferare.

In secondo luogo, asili, scuole, palestre e tutti gli ambienti affollati che i nostri bimbi frequentano ogni giorno facilitano il contagio anche perché i bimbi hanno l’abitudine di stare molto a diretto contatto gli uni con gli altri, e i malanni da raffreddamento si contagiano proprio in questo modo e attraverso le prime vi aeree (starnuti, colpi di tosse, scambio di oggetti e indumenti, contatto di pelle contro pelle son i veicoli attraverso cui i virus passano da un corpo all’altro).

Sia i raffreddori che le sindromi para influenzali, così come le influenze vere e proprie, sono malanni virali che guariscono da soli salvo complicazioni (ovvero sovra-infezioni batteriche che possono far degenerare e il malanno primario in infezioni più importanti, come bronchiti, sinusiti, otiti, tonsilliti eccetera).

E’ importante che i bambini in buona salute, quindi che non soffrano di malattie croniche o non siano particolarmente debilitati, abbiano la possibilità di ammalarsi e guarire da soli, perché solo così le loro difese immunitarie potranno “farsi le ossa”. Detto questo, però, è anche utile proteggere la salute dei nostri bimbi in modo che, se possibile, non si ammalino più del necessario. Come fare per stimolare in modo naturale il loro organismo a difendersi dagli attacchi patogeni dei germi? Ecco i nostri consigli.

  • Alimentazione. E’ il primo fronte difensivo, perché i cibi contengono sostanze necessarie al corpo per mantenersi in salute e per rinforzare il sistema immunitario, soprattutto vitamine e sali minerali. I bambini devono consumare nel periodo più freddo dell’anno alimenti ricchi di vitamina C (agrumi freschi, cavoli e broccoli, verdure a foglia verde, kiwi), di magnesio (patate, pollo, latte, mandorle, banane, cioccolato), di vitamine del gruppo B e folati (verdure, cereali integrali, legumi, frutta secca, carne e uova), calcio e vitamina D (uova, carne e pesce, legumi, verdure, yogurt e ricotta), vitamina A (carote, zucca, peperoni gialli) combinati tra di loro
  • Integratori, ricostituenti e supplementi vitaminici: talvolta i bambini hanno qualche carenza alimentare dovuta a tante ragioni, soprattutto ferro e minerali. In tal caso può esser utile rinforzarli con qualche integratore adatto a loro, purché in accordo con il pediatra (in questi casi è sempre bene evitare il fai da te). Per tutti i bambini indeboliti, poi, via libera a pappa reale, olio di pesce e polline, che sono dei ricostituente eccezionali
  • Rimedi omeopatici per bambini. In farmacia trovate alcune efficaci preparazioni omeopatiche studiate proprio per proteggere i nostri bambini dai malanni da raffreddamento, ad esempio Oscillococcum (da assumersi, a titolo preventivo, una volta a settimana nel periodo di massimo contagio)
  • Consigli anti-contagio. Per ridurre il rischio di contagio insegnate i bambini (ovviamente se hanno l’età giusta per capire), a non rimanere “attaccati” ai bimbi che manifestano sintomi di malattia (ad esempio già raffreddati), ad lavarsi spesso le mani con sapone, soprattutto prima di mangiare dopo aver giocato o toccati i giochi comuni, a non uscire al freddo quando sono sudati. Inoltre non vestiteli troppo (perché poi suderebbero), e create in casa un microclima salutare, evitando le temperature troppo alte e mantenendo un buon grado di umidità
    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo bambino che scrive su un calendario e impara l'organizzazione del tempo
Scuola1 giorno ago

Insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio

In questo articolo, esploreremo alcune strategie efficaci per insegnare ai bambini a organizzare il loro tempo di studio. Insegnare ai...

viaggio in famiglia, aeroporto viaggio in famiglia, aeroporto
Gite e viaggi1 giorno ago

Come viaggiare con i bambini in Europa e creare ricordi indimenticabili

Viaggiare con i bambini in Europa può essere un’esperienza emozionante e coinvolgente per tutta la famiglia. Secondo una ricerca, oltre...

ragazza universitaria ragazza universitaria
Scuola4 giorni ago

Come affrontare il trasferimento in una nuova scuola

In questo articolo forniremo qualche consiglio per affrontare al meglio il trasferimento in una nuova scuola. Affrontare il trasferimento in...

bambino studia matematica bambino studia matematica
Scuola6 giorni ago

Affrontare le difficoltà in matematica: consigli per i genitori

In questo articolo, forniremo alcuni consigli utili per aiutare i genitori ad affrontare le difficoltà in matematica dei loro figli....

bambini che giocano a calcio bambini che giocano a calcio
Scuola1 settimana ago

La gestione dell’orario extra scolastico: attività e riposo

In questo articolo, esploreremo l’importanza di una gestione equilibrata dell’orario extra scolastico. La gestione dell’orario extra scolastico è un aspetto...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Strategie per affrontare la scuola a casa: homeschooling

In questo articolo, esploreremo alcune strategie per affrontare al meglio questa sfida. Negli ultimi anni, l’istruzione a domicilio, conosciuta anche...

bambini a scuola che litigano bambini a scuola che litigano
Scuola2 settimane ago

Strategie per gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola

Gestire i conflitti tra fratelli sulla scuola può essere una sfida per molti genitori. Ecco qualche consiglio. I conflitti tra...

bambini, squadra bambini, squadra
Scuola2 settimane ago

Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra

In questo articolo esploreremo l’importanza del gioco di squadra. Insegnare ai bambini l’importanza del lavoro di squadra è un aspetto...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola3 settimane ago

Preparazione per i colloqui scolastici: consigli per i bambini

La preparazione per i colloqui scolastici è un processo importante per i bambini. Ecco qualche consiglio. I colloqui scolastici sono...

ragazza legge un libro ragazza legge un libro
Scuola3 settimane ago

Consigli per mantenere l’equilibrio tra scuola e hobby

Ecco qualche consiglio per mantenere un equilibrio sano tra scuola e hobby. Mantenere un equilibrio tra scuola e hobby può...

alunni e professore realizzano un progetto pratico alunni e professore realizzano un progetto pratico
Scuola3 settimane ago

Il valore dell’apprendimento pratico: progetti e attività

In questo articolo esploreremo il valore dell’apprendimento pratico, alcuni esempi e le sfide da affrontare. L’apprendimento pratico è un’importante componente...

mani che tengono la Terra mani che tengono la Terra
Scuola4 settimane ago

Integrare l’educazione ambientale nella vita quotidiana

In questo articolo, esploreremo diverse strategie per incorporare l’educazione ambientale nella nostra routine quotidiana. L’educazione ambientale è diventata sempre più...