Seguici su

Alimentazione per bambini

Svezzamento, quando introdurre la pastina

Quando introdurre le pastina nelle pappe dei bambini in fase di svezzamento? Ecco i consigli dei pediatri

[blogo-video provider_video_id=”ou7s956_N2E” provider=”youtube” title=”Pappa della sera” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=ou7s956_N2E”]

La pastina è un alimento importante nella dieta del bambini in fase di svezzamento. In primis perché contiene carboidrati, che danno energia e saziano, e in secondo luogo perché è un cibo gustoso che si presta a molte preparazioni adatte al palato dei più piccoli. Tuttavia, la pastina non deve essere introdotta nell’alimentazione dei nostri neonati troppo presto perché è fatta di frumento, un cereale che contiene il glutine.

Quest’ultima è una proteina che può dare allergia o creare intolleranze se consumata quando il sistema digerente del bambino non è ancora “attrezzato” per digerirla, pertanto qual è il momento giusto per proporre al nostro bimbo la sua prima pappa a base di pastina?

Diciamo che si può cominciare a proporre questo alimento ai bambini svezzati a 6 mesi fin da subito solo se scegliamo per loro i prodotti specifici per la nutrizione della prima infanzia. In commercio trovate le pastine per bambini che sono state deprivate del glutine e che, a differenza delle paste “per grandi”, sono fatte di grano tenero, più digeribile di quello duro, e hanno subito un procedimento di scomposizione degli amidi per facilitarne l’assimilazione.

Potete perciò far gustare questo cibo energetico e gradevole al palato ai vostri bimbi cuocendo la pastina nel brodo, ad esempio, o nel passato di verdure, e insaporendola con poco parmigiano grattugiato. Scegliete inizialmente dei formati molto piccoli, adatti a neonati che ancora non possono masticare, ma quando i piccoli cominciano a mettere su i primi dentini potete proporre già della pastina più grande.

Dopo che il bambino taglia il traguardo dei suoi primi 12 mesi di vita, potete finalmente fargli gustare la pasta di grano duro anche in “asciutto“, ovvero non in brodo ma magari abbinata ai legumi (ad esempio le lenticchie decorticate, che forniscono le proteine), o i primi sughi leggeri. Anche nel caso della pasta asciutta, ovviamente non iniziate subito con formati grandi, me semmai tagliateli in piccoli pezzi in modo che il bambino non abbia troppa difficoltà a mangiarla.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto| via Pinterest

Leggi anche

mamma abbraccia figlia adolescente mamma abbraccia figlia adolescente
Scuola2 giorni ago

Prepararsi per le gare scolastiche: incoraggiare i bambini

In questo articolo, esploreremo alcune strategie che possono aiutare i genitori a sostenere i propri figli nel processo di preparazione...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola4 giorni ago

La matematica a casa: rendere divertente l’apprendimento

Ecco qualche consiglio per rendere la matematica divertente e coinvolgente anche a casa. La matematica è spesso considerata una materia...

Bambina con occhiali da sole e orologio Bambina con occhiali da sole e orologio
Accessori5 giorni ago

Guida alla scelta dell’orologio perfetto per il tuo bambino: analogico o digitale?

Regalare un orologio a un bambino è un gesto ricco di significato, un vero e proprio passo verso la crescita....

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola6 giorni ago

Affrontare i problemi di linguaggio a scuola

In questo articolo esploreremo alcuni dei problemi di linguaggio e vedremo qualche consiglio per affrontarli. L’educazione è un diritto fondamentale...

bambini a lezione bambini a lezione
Scuola1 settimana ago

Strategie per migliorare la concentrazione a scuola

In questo articolo, esploreremo alcune delle strategie per migliorare la concentrazione a scuola. La concentrazione è una delle abilità fondamentali...

studentessa stressata studentessa stressata
Scuola2 settimane ago

Come gestire i malumori post-scuola

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili per affrontare i malumori post-scuola. I malumori post-scuola sono un fenomeno comune tra...

autostima dei bambini autostima dei bambini
Scuola2 settimane ago

Sviluppare l’autostima attraverso le attività scolastiche

Scopriamo quali sono le attività scolastiche che possono aiutare a migliorare l’autostima. L’autostima è un aspetto fondamentale per il benessere...

bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione bambina che sorride guardando il mappamondo e tanti manichini uniti, concetto di inclusione
Scuola2 settimane ago

Parlare di diversità e inclusione con i bambini

In questo articolo forniremo alcuni consigli utili per parlare di inclusione e diversità con i bambini. Parlare di diversità e...

Bambini bici zaino scuola parco Bambini bici zaino scuola parco
Crescita dei figli2 settimane ago

I molteplici benefici della bicicletta per lo sviluppo dei bambini

L’uso della bicicletta fin dai primi anni d’infanzia ha numerosi punti di forza, purché questa attività sia gestita in modo...

adhd adhd
Scuola3 settimane ago

Supportare i bambini con ADHD a scuola

Scopriamo cos’è l’ADHD e come aiutare i bambini a cui viene diagnosticata. L’ADHD, acronimo di Attention Deficit Hyperactivity Disorder, è...

studente universitario che dorme sui libri studente universitario che dorme sui libri
Scuola4 settimane ago

L’importanza del sonno per la prestazione scolastica

In questo articolo esploreremo l’importanza del sonno per la prestazione scolastica e forniremo alcuni consigli. Il sonno è un elemento...

bambino in difficoltà mentre studia bambino in difficoltà mentre studia
Scuola4 settimane ago

Sostegno per i bambini con difficoltà di apprendimento

I bambini con difficoltà di apprendimento possono affrontare sfide uniche nel loro percorso educativo. L’apprendimento è un processo fondamentale nella...