Passatempi educativi: colorare le magliette

maglietta I nostri bambini sono sempre a caccia di nuovi stimoli e a noi genitori sta (anche) l'arduo compito di procurargli passatempi curiosi che possano catturare la loro attenzione e soddisfare la voglia di imparare cose nuove divertendosi.

E allora per esercitare la loro creatività (e la nostra pazienza), perché non provare a fargli dipingere una maglietta che poi potranno anche indossare? Lo spunto può essere un disegno già realizzato su carta oppure qualcosa che gli possiamo suggerire noi e che sia di facile realizzazione come il sole, la luna, il cuore. Oppure possiamo farci ispirare dal libro di Bruno Munari "Le rose nell'insalata" (Corraine, 10 Euro). L'idea è quella di usare gli ortaggi come stampini da intingere nel colore e poi premere sulla stoffa. Per esempio, con la base di un cespo di radicchio si possono creare fiori e nuvole mentre mezza cipolla diventa un pupazzo.

Sempre valida, poi, la tecnica della mezza patata cruda. Basta disegnare un cuore o una stella sulla patata sbucciata e cruda, tagliare i contorni con il cutter in modo che il disegno resti in rilievo e usare la patata come un piccolo timbro. Per noi mamme, è importante ricordare di coprire il pavimento con uno di quei teli trasparenti per coprire i mobili quando si pittura casa mentre per fissare i colori dell'opera d'arte dei nostri pargoli basterà passarci sopra il ferro da stiro ben caldo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail