Come curare i piedi gonfi in gravidanza: cause, sintomi e rimedi


Avete le caviglie e i piedi gonfi? In gravidanza è normale, soprattutto quando il termine è molto vicino. Questo disturbo, infatti, dipende prima di tutto da un problema circolatorio e dal conseguente ristagno di liquidi alle estremità. Non è un caso, infatti, che il gonfiore ai piedi sia associato a quello alle mani. Quante di voi hanno messo gli anelli in un cassettino, in attesa di ritrovare le proprie dita della dimensione originale?

La prima cosa da fare è non spaventarsi. Tenete le gambe alte, per far girare meglio il sangue ed evitate di stare in piedi per troppo ora consecutive. Inoltre, consultate il vostro ginecologo. Come sapere, in gravidanza, è meglio non prendere farmaci, ma al tempo stesso è giusto che il dottore conosca tutti i vostri problemi, per monitorare la vostra salute nel migliore dei modi.

Quali possono essere i rimedi? Fate degli impacchi di acqua fredda. Sono molto utili i pediluvi caldi e freddi. Potreste sedervi sulla vasca da bagno e con un doccino alternare caldo e freddo. In questo modo, lo choc termico dovrebbe stimolare il microcircolo e soprattutto eliminare la fatica. Inoltre, fate lasciate pure i vostri piedi a bagno in acqua e sale. Il sale, infatti, è d’aiuto a drenare i liquidi.

Se il sodio va benissimo per fare dei bagni, non è indicato invece nell’alimentazione. Evitate quindi cibi troppo grassi e ricchi di sodio e favorite, invece, alimenti leggeri e ricchi d’acqua, come la frutta e la verdura. Inoltre, bevete molto. Come sempre, la bibita più indicata è l’acqua, ma potete anche farvi delle belle tisane rinfrescanti. Gli ultimi mesi di gestazione, direi di evitare le sostanze a base di teina o caffeina perché potrebbero in qualche modo disturbare il vostro sonno.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail