Lenti a contatto nei bambini: a che età si possono usare?

Si possono usare le lenti a contatto nei bambini? Da quale età sono consigliate e quali sono i disturbi per i quali si possono utilizzare?

lenti-a-contatto-bambini

Le lenti a contatto sono consigliate per i bambini? Se in passato si credeva che fosse meglio evitarle, preferendo i classici occhiali per poter correggere i diversi disturbi della vista, ecco che oggi, grazie anche a modelli più morbidi e più confortevoli, sono diversi gli oculisti che le suggeriscono in alternativa o insieme agli occhiali da vista.

Se dopo i 7 anni i bambini, almeno dal punto di vista delle lenti a contatto, possono essere considerati come adulti (anche perché riescono ad applicarle e a rimuoverle facilmente), prima dei sette anni bisogna fare molta attenzione, utilizzando lenti confortevoli, chiedendo consiglio al proprio medico curante e all'oculista che ha visitato il piccolo.

Ovviamente fino ai 6-7 anni i bambini non riusciranno a mettersi le lenti a contatto da soli, ma avranno bisogno dell'aiuto di mamma e papà, che con calma e pazienza potranno insegnare al piccolo a muoversi in completa autonomia quando si sentirà pronto. In adolescenza, poi, le lenti a contatto sono preferite dai ragazzi, che spesso con gli occhiali da vista non si riconoscono o stentano ad adattarsi al nuovo aspetto.

Ovviamente dovrete valutare insieme all'oculista se sia possibile o meno far indossare le lenti a contatto ai vostri bambini, seguendo i suoi consigli e le sue indicazioni d'uso, soprattutto per il tipo di lenti e per il tempo in cui i piccoli possono indossarle.

E ricordatevi, che non è detto che anche i bambini trovino comode le lenti a contatto come capita a voi adulti: magari loro preferiscono gli occhiali!

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail