Bibite per bambini: è sempre meglio l'acqua, soprattutto d'estate

D'estate i bambini devono bere molto per reidratarsi. Sono sempre in movimento e sudati. Quale bibita scegliere tra tutte quelle in commercio, da portarsi dietro al parco o nelle gite? Praticamente nessuna. Personalmente salverei solo i succhi che presentano in etichetta cento per cento frutta, anche se a volte cedo anche io al buon sapore di un succo.

Forse non lo sappiamo, ma l'acqua è una preziosa fonte di sali minerali e da sola reintegra tutti quegli elementi essenziali alla nostra salute che vanno persi con la sudorazione. Viceversa le bibite che troviamo in giro sono spesso dannose. Partiamo dai semplici succhi di frutta: sono spesso bevande a base di zucchero e purea di frutta privi dei nutrienti della frutta stessa. Meglio mangiare una mela che berne il succo confezionato.

Le bibite gassate, poi, non solo gonfiano e fanno ingrassare ma idratano in misura minore. Infatti quel frizzantino dato dall'anidride carbonica da spesso l'illusione di essersi dissetati e ci porta ad ingerire meno liquidi. Questo vale ovviamente anche per noi adulti. Lo stesso dicasi per i vari the che ci sono in circolazione.

Se proprio vogliamo, prepariamo noi stessi un buon the deteinato, con poco zucchero, da tenere in frigo pronto all'uso o una classica limonata. Le nostre bibite, prive di conservanti, aromi artificiali, additivi vari, saranno una sana e valida soluzione per stimolare i nostri piccoli a bere. Tra parentesi: se sono abituati a vederci bere acqua, ci imiteranno senza troppe difficoltà.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: