Quando le regole cambiano di casa in casa

educazioneI genitori tendono ad andare su tutte le furie quando si accorgono che una regola tanto difficilmente imposta e pretesa in casa propria viene beatamente ignorata e infranta in casa, per esempio, dei nonni, da sempre più permissivi e per questo apparentemente più amati.

Nessun genitore ama ritrovarsi nel ruolo del cattivo, ma tutti sappiamo bene che è nostro compito educare e insegnare, le buone maniere, spesso imposte come rigide regole, soprattutto ai più piccini, lavarsi le mani, i denti, non mangiare con la bocca aperta, sono in realtà semplicità assolute che per diventare la norma devono venire prima obbligate, bisogna inoltre cercare di motivare sempre ogni pretesa, altrimenti la conseguente punizione manca di logica.

Nel caso di regole diverse in case diverse come ci si comporta? Sembra che il processo più corretto sia ascoltare e accettare anche le regole altrui, evitando così commenti sprezzanti e negativi di fronte ai bambini, al massimo è concesso discuterne con calma e educazione; in effetti le liti non giovano di certo ai bimbi che già si trovano in confusione di fronte a regole opposte, evitare i conflitti aiuta ad insegnare l'ascolto e il rispetto degli altri, in sintesi, mettiamo da parte la rabbia e educhiamo noi stessi per il bene dei pargoli.

Foto | Flickr.com

  • shares
  • Mail