Iniziare lo svezzamento con la frutta a tre mesi

iniziare lo svezzamento con frutta a tre mesi

La frutta è il primo alimento diverso dal latte che si introduce nei neonati, ricca di vitamine e sali minerali, soprattutto l'importante vitamina C che aiuta lo sviluppo delle difese immunitarie, l'assimilazione del ferro e il rafforzamento di ossa e denti, viene facilmente accettata dai piccoli con piacere perchè dal sapore dolce e fresco. Ma si può iniziare lo svezzamento con la frutta a tre mesi?

Nella stragrande maggioranza dei casi è proprio il pediatra che a sorpresa indica quest'età come primo svezzamento con la frutta, mentre molti altri dottori consigliano di aspettare i quattro/cinque mesi per evitare reazioni allergizzanti. Ma soprattutto se si allatta al seno, l'età di tre mesi è molto precoce, anche se la decisione è sempre della mamma, è meglio posticipare l'introduzione della frutta di qualche settimana. L'Organizzazzione Mondiale della Sanità infatti indica come corretta la soglia di assunzione di altri alimenti solidi o semisolidi diversi dal latte a partire dal quarto mese.

Generalmente si inizia a far provare la mela o la pera in omogeneizzato è pratica, sicura e molto controllata, o grattuggiata al momento, a piccoli assaggi e gradualmente. La frutta va data al neonato come complemento al latte e quando son così piccoli non deve essere assolutamente un sostituto, il momento della frutta permette inoltre ai neonati di provare una nuova esperienza e familiarizzare anche con il cucchiaino.
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail