Al via le Olimpiadi 2012 a Londra, educare i bambini allo sport

inizio olimpiadi 2012 di londra sport

Ieri sera c'è stata la tanto attesa cerimonia d'apertura del via delle Olimpiadi 2012 a Londra, l'atmosfera è stata spettacolare e abbiamo visto quasi tutti gli atleti che si sfideranno per la tanto ambita medaglia d'oro. Leggevo su KidZone, che tanti di questi magnifici atleti, dai corpi così scolpiti, e dalle abilità quasi da super eroi, hanno iniziato davvero piccolissimi. Poi mi son venute in mente le parole di un pluridecorato alle Olimpiadi, monsieur Aldo Montano, che distrattamente stavo ascoltando alla tv; emozionato ricordava le vittorie più belle, quelle di quando aveva solo nove anni, perchè le emozioni erano ancora così amplificate da commuovere e toccare il cuore, per sempre.

Dietro a questi bambini poi diventati atleti di fama internazionale, ci sono spesso e ce lo dimentichiamo, dei genitori attenti che fanno sacrifici, che cercano di sviluppare il talento del bimbo nello sport, a volte forzandolo un po' troppo, a volte invece solo aiutandolo a coltivare una passione infinita; che nel caso dello sport diciamolo, è molto più educativa e sana di tante altre attività che fanno i nostri figli. Ma come si fa a capire per quale sport il bambino è propenso? Questa delle Olimpiadi 2012, può essere un'ottima occasione per educare i bambini allo sport. Perchè no? Per genitori e bambini più grandicelli, può essere un momento di condivisione speciale. Guardare e commentare insieme le varie discipline atletiche, interessarlo ed introdurlo all'argomento, può far nascere un interesse stimolante, e noi possiamo cercare di intuire in che direzione. Del resto lo sport ha un'importanza fondamentale per la salute e l'educazione dei bambini.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail