Fibrinogeno alto in gravidanza, quando preoccuparsi

Il fibrinogeno alto in gravidanza può essere motivo di ansia da parte della futura mamma, ma quando bisogna realmente preoccuparsi? Prima di tutto c'è da dire che il fibrinogeno è un fattore di coagulazione che viene prodotto dal fegato, se è basso può essere segnale di qualche disturbo a livello epatico mentre è alto quando c'è una sofferenza epatica o per l'appunto durante la gravidanza. Dato che questo aumento del fibrinogeno è fisiologico in dolce attesa, nella maggior parte dei casi non richiede interventi o terapie specifiche.

fibrogeno alto in gravidanza

Se invece il fibrinogeno sale vertiginosamente c'è il pericolo di un rischio di trombosi, la soglia limite per i livelli del fibrinogeno è di circa 700, se supera questi valori è opportuno fare l'antitrombina III e il d-dimero, che sono analisi specifiche. In ogni caso è importante nel momento della visita di controllo con il ginecologo portare tutte le analisi più recenti ( per questo è importante essere puntualissime con le analisi del sangue) e commentarle insieme, non avendo paura a fare domande se si è preoccupate per i numeri alti scritti sui fogli dei risultati degli esami. Se vi siete rivolte ad un bravo specialista, come sempre si spera sia, vi spiegherà i dettagli e vi dirà di stare tranquille se non è affatto il caso di allarmarsi, molti valori delle analisi del sangue in gravidanza possono essere diversi, ma non per forza sintomo che c'è qualche problema o patologia in corso.

Via | Medicitalia
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail