Quanto dura la dermatite seborroica nel neonato e quali sono i rimedi naturali

dermatite-seborroica-neonatiRicordo il mio fratellino, quando a due mesi di vita venne ricoperto da una serie di crosticine sulla testa e da una forma di desquamazione sulla fronte. Scoprimmo che si trattava di dermatite seborroica -chiamata anche crosta lattea-. Non se ne volevano andare, e inizialmente fummo impressionati dall'entità delle squame, ma con qualche rimedio naturale la mamma riuscì a risolvere.

La causa? Forse un' eccessiva produzione di sebo che viene emessa da alcune ghiandole della pelle, ma l’eccessiva stimolazione delle ghiandole è tuttora sconosciuta, almeno così ci disse il pediatra di allora. Solitamente la lieve desquamazione si presenta in particolare sul cuoio capelluto, ma anche sulla fronte, dietro le orecchie, al collo, tra le pieghe delle braccia e delle gambe, alle ascelle.

Ma quando dura la dermatite seborroica nel neonato? Solitamente si risolve entro i primi tre mesi di vita, aiutandosi con del cotone imbevuto di olio di oliva o mandorle dolci da passare sul cuoio capelluto che fluidificano il sebo, ammorbidiscono e distaccano le squame.

Poi, ci sono altri piccoli accorgimenti per risolvere il problema: avere molta cura del piccolo in quanto a igiene, evitare detergenti a base di sostante irritanti, e tamponare regolarmente con cotone idrofilo o garza sterile le parti interessate per assorbire l’eccesso di grasso.

Anche miele diluito con acqua calda sembra sia una soluzione. Sulle altre parti del corpo colpite dalla dermatite seborroica, basta applicare una crema “base” senza profumi né additivi da acquistare in farmacia -dopo aver consultato il pediatra-. Ad ogni modo non c'è da preoccuparsi particolarmente perchè il piccolo non ha prurito e non prova particolari fastidi. Bisogna solo avere un po' di pazienza.

Via | Cure-naturali
Foto | ©TM News

  • shares
  • Mail