Sos angiomi nei neonati, perché non bisogna preoccuparsi

I neonati posso alle volte presentare già da piccolissimi degli angiomi. Come mai, cosa sono e quando preoccuparsi?

Già dalla nascita i neonati possono avere delle macchie rosse sulla pelle. Di solito hanno forma variabile e possono essere piatte o in rilievo. Sono gli angiomi, una formazione innocue che nella maggior parte dei casi si risolve senza alcun tipo di cura. Che cos’è un angioma? È un’ anomala proliferazione di alcuni vasi sanguigni, per un difetto nel loro sviluppo, circoscritta a una zona limitata della pelle.

Può essere congenita e quindi presente dalla nascita o acquisita in quindi può svilupparsi successivamente. Nel 10 percento dei casi i neonati presentano gli emoangiomi immaturi. Non è tutto. I dati ci dicono che un terzo è già presente al momento della nascita, e due terzi compaiono entro le prime due- tre settimane di vita. Si manifestano come macchie rosse, in rilievo rispetto al piano della cute, chiamate popolarmente voglia di fragola, di lampone o di ciliegia e simili. I più frequenti sono dei puntini appena sporgenti.

I genitori quando vedono queste macchie si allarmano sempre con una certa preoccupazione, soprattutto perché possono crescere anche esponenziale molto rapidamente. Dopo la fase di crescita può essercene una di stasi e poi di riassorbimento. Talvolta con la crescita resta sono un piccolo alone. Nel 90 percento dei casi non si deve fare niente ed è sconsigliato intervenire. È possibile rimuoverlo se disturba un organo, per esempio l’occhio, o magari è spuntato nell’orecchio, nel naso o nelle parti intime.

  • shares
  • Mail