6 modi per ridurre lo stress in una gravidanza a rischio

Stare a letto per gran parte della gravidanza può mettere a dura prova: ecco alcuni consigli per ridurre lo stress

6 modi per ridurre stress quando si affronta gravidanza rischio

Quando si affronta una gravidanza a rischio non è raro possa accadere che la futura mamma sia costretta a letto, o comunque a riposo forzato, gli ultimi mesi della dolce attesa. Passare giorni su giorni limitando all'indispensabile i movimenti, se inizialmente potrebbe sembrare il sogno di molti, diventa man mano sempre più insopportabile portando l'umore a destreggiarsi tra alti e bassi non proprio piacevoli. Ed allora, come affrontare una gravidanza a rischio nel migliore dei modi per ridurre lo stress ad essa correlata? Ecco qualche consiglio.


  1. La cosa fondamentale è non pensare in negativo. Stare immobili per tanto tempo porta ad immaginare le conseguenze più catastrofiche sia per quanto riguarda la propria gravidanza che per i propri cari. Think positive! E vedrete che tutto andrà per il verso giusto.

  2. Occupate il tempo a vostra disposizione per fare qualcosa di bello per qualcuno a cui tenete. Una sciarpa, ad esempio, o un collage di foto che ritragga i più bei momenti del vostro legame.

  3. Accogliete le amiche. Quando siamo giù di morale spesso tendiamo ad isolarci: niente di più sbagliato! Le amiche ci permettono di sfogarci, di fare quattro chiacchiere, insomma, rendono meno gravosi i momenti passati a letto.

  4. Fate progetti per il futuro. Pensate ad una gita fuori porta che vorreste fare da tempo ed alla quale porterete il vostro cucciolo non appena sarà abbastanza grande, o la vacanza in montagna che da tanto rimandate.

  5. Chiamate un professionista per farvi fare a domicilio un massaggio rilassante. Visto che siete costrette a letto potrete fissarne un paio alla settimana: non immaginate che beneficio ne trarrete sia dal punto di vista fisico che mentale.

  6. Concentratevi su una vostra passione. Non so: amate la cucina? Potreste iniziare con il leggere dei libri in merito. Ciò vale anche per la botanica (pensate a quanti fiori potrete fare crescere in balcone o alle erbe aromatiche che verranno fuori), per il decoupage e per tutta una serie di attività manuali.


Photo | Meagan

  • shares
  • Mail