Il termometro nel pigiamino

termometro tutina La tecnologia arriva sempre più spesso e velocemente in soccorso di noi genitori offrendoci strumenti che un tempo non erano neppure immagginabili. Quella che sto per presentarvi è una delle ultime invenzioni hi-tech dedicate appunto al mondo dei bambini.

Un'idea così poteva arrivare soltanto da un genitore che sa quanto sia difficile misurare la temperatura ai bambini piccoli sempre smaniosi di muoversi. Infatti, Chris Ebejer è un insospettabile papà di famiglia ed è lui ad aver inventato un pigiama in grado di misurare la febbre. A questa invenzione ha lavorato per anni investendo 700 mila sterline e sei anni di ricerca per trovare un materiale adatto alla sua idea.

Il termometro cambia calore quando la temperatura sale sopra i 37°C. In un'intervista ha spiegato che il calore del corpo è invisibile e spesso prima di accorgersi che il bambino ha la febbre passano ore. Invece, la sua tutina cambia colore repentinamente perchè incorpora un pigmento di inchiostro sensibile al calore. Grazie a questo meccanismo, la tutina riesce a comunicare alla mamma ciò che il bambino non può dire, evitando problemi e complicanze come la meningite.

Un'invenzione che ha fruttato al papà un contratto di 12 milioni e mezzo di sterline con l'azienda tessile BabyGlow che produrrà il termometro. Per il momento si sa soltanto che l'indumento sarà disponibile in Gran Bretagna da ottobre al costo di 20 sterline, ma presto arriverà anche negli Stati Uniti e in altri Paesi.

  • shares
  • Mail