Seguici su

Salute e benessere

Tosse di notte nei bambini: cosa fare?

La tosse nei bambini va curata correttamente, soprattutto se è così invalidante da rendere il sonno difficoltoso.

[blogo-gallery id=”177999″ layout=”photostory”]

La tosse nei bambini, soprattutto, se piccolini è davvero debilitante, soprattutto di notte, perché i bimbi tendono a non chiudere occhio. Come si può affrontare questo disturbo correttamente? A rispondere è Susanna Esposito, presidente della World Association for Infectious Diseases and Immunological Disorders (Waidid) e responsabile dell’Unità di Pediatria del Policlinico di Milano, dovremmo essere meno aggressivi:

La tosse non va eliminata a ogni costo perché serve ad allontanare ciò che provoca irritazione nelle vie aeree. Il lavaggio nasale energico è invece un punto cardine della prevenzione e del trattamento, così come bere molto: acqua e tè, latte o camomilla caldi aiutano a fluidificare le secrezioni e a liberare le vie aeree, basta non forzare troppo il bimbo per evitare che in un accesso di tosse vomiti i liquidi.

[related layout=”big” permalink=”https://bebeblog.lndo.site/post/177750/tosse-nei-bambini-4-rimedi-naturali”][/related]

Dovete inoltre umidificare gli ambiente (non tenere il riscaldamento troppo alto), eliminare il fumo e soprattutto non usare farmaci senza aver consultato il pediatra. I mucolitici per esempio sotto i 2 anni vanno evitati perché possono indurre una ipersecrezione difficile da eliminare dalle vie aeree, ancora molto piccole, e si può arrivare anche a ostruzione con difficoltà respiratorie. Alessandro Zanasi, presidente dell’Associazione Italiana per lo Studio della Tosse (Aist) e direttore del Centro per lo studio della tosse di Bologna, ha inoltre aggiunto:

Soprattutto, no agli antibiotici nelle forme acute stagionali. Non funzionano, perché nella maggioranza dei casi la tosse dipende da infezioni virali, in più possono provocare effetti collaterali e resistenze: nei primi giorni è bene provare a gestire la tosse con una giusta idratazione, se non passa o sopraggiungono altri sintomi occorre chiedere al pediatra.

Quando chiamare il medico? Se il bambino ha febbre da almeno un paio di giorni, se il catarro è giallo-verdastro e persiste almeno 5-7 giorni, se il piccolo ha meno di 3 mesi e tossisce da un paio di giorni. Anche se il bambino ha vomitato in un giorno più di 3 volte di seguito o se la tosse dura da più di 3 settimane.

Via | Corriere

Leggi anche

bambina con le mani insaponate bambina con le mani insaponate
Scuola9 ore ago

Igiene e salute a scuola: insegnare le buone abitudini

L’igiene e la salute sono aspetti importanti, soprattutto per i bambini a scuola. L’igiene e la salute sono due aspetti...

donna che sorride donna che sorride
Scuola3 giorni ago

Gestire la routine mattutina: consigli per partire bene

Gestire la routine mattutina in modo efficace può fare la differenza nella qualità della giornata. La routine mattutina è un...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola5 giorni ago

Come affrontare l’ansia da separazione all’asilo

Ecco qualche strategia per affrontare l’ansia da separazione all’asilo. L’ansia da separazione è un problema comune che molti bambini affrontano...

mamma e figlia mamma e figlia
Scuola1 settimana ago

Prepararsi al primo giorno di scuola: una guida per le mamme

Il primo giorno di scuola è un momento emozionante e significativo nella vita di un bambino. Ecco come prepararsi! È...

mamma bambina libro mamma bambina libro
Scuola1 settimana ago

Incoraggiare la lettura a casa: consigli per i genitori

Leggere a casa può aiutare i bambini a sviluppare competenze linguistiche, cognitive e sociali. La lettura è un’attività fondamentale per...

mensa scolastica mensa scolastica
Scuola2 settimane ago

Intolleranze alimentari e mensa scolastica: una guida

Le intolleranze alimentari sono diventate sempre più comuni negli ultimi anni, ecco come affrontarle. Le intolleranze alimentari possono essere particolarmente...

Mamma e figlio che fanno i compiti a casa Mamma e figlio che fanno i compiti a casa
Scuola2 settimane ago

Il ruolo dei genitori nei compiti a casa: trovare un equilibrio

I compiti a casa sono una parte essenziale di ogni studente, ecco come trovare un equilibrio con i genitori. Svolgendo...

Studenti Studenti
Scuola2 settimane ago

Scegliere l’abbigliamento scolastico: comodità e stile

Scegliere l’abbigliamento scolastico giusto è una questione di equilibrio tra comodità e stile. L’abbigliamento scolastico è un aspetto importante della...

bullismo bullismo
Scuola3 settimane ago

Affrontare il bullismo a scuola: consigli per i genitori

In questo articolo, esploreremo alcuni consigli pratici per i genitori che desiderano affrontare il bullismo. Il bullismo è un problema...

bambino fa merenda bambino fa merenda
Scuola3 settimane ago

La merenda perfetta per la scuola: idee sane e gustose

La merenda perfetta per la scuola dovrebbe essere sana, gustosa e nutriente. Ecco qualche idea! La merenda è un momento...

Bambina a scuola Bambina a scuola
Scuola3 settimane ago

Navigare nella scelta della prima scuola: consigli per i genitori

La scelta della prima scuola per il proprio figlio è un processo importante, ecco qualche consiglio. La scelta della prima...

Comunicazione tra genitori e scuola Comunicazione tra genitori e scuola
Scuola4 settimane ago

La comunicazione efficace tra genitori e scuola

In questo articolo, esploreremo l’importanza della comunicazione tra genitori e scuola e forniremo suggerimenti su come migliorarla. La comunicazione efficace...