Allattamento prolungato: quali sono i problemi per la mamma?

I benefici apportati dall'allattamento al seno sono indubbi, anche quando prolungato: ma ci sono rischi per la mamma?

Allattamento prolungato: quali sono i problemi per la mamma?

L'importanza del latte materno per lo sviluppo del neonato prima, e del bambino poi, è indubbia ed ampiamente dimostrata. Non a caso sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità che il Ministero della Salute ne sottolineano l'irrinunciabilità fino ad un minimo di sei mesi, mentre viene fortemente consigliato almeno fino ai ventiquattro.

Se è indubbio che l'allattamento al seno apporti numerosi benefici riducendo in maniera proporzionale alla lunghezza dello stesso il rischio di alcune patologie come l'osteoporosi, il tumore al seno e all'ovaio, è certo protegga allo stesso modo il bambino da numerose altre, senza contare i vantaggi legati alla sfera emotiva.

A tale proposito sarebbe enorme anche il giovamento legato all'allattamento prolungato, ovvero quello che continua abbondantemente oltre i sei mesi arrivando anche ai 2-3 anni di età del bambino. Questo, secondo gli esperti, oltre a rafforzare il sistema immunitario del bambino, lo renderebbe più forte anche dal punto di vista emotivo, a patto che si mantenga, tra mamma e figlio, un rapporto sereno.

Contrariamente a quanto si possa pensare non esistono gravi controindicazioni di natura scientifica per la mamma, per la quale, quindi, non si rischierebbe alcun problema. Le controindicazioni mediche effettive sono veramente rare. Volendo comunque affrontare la questione sotto i suoi molteplici risvolti, si potrebbe porre l'accento sulla potenziale condizione di stress alla quale la mamma potrebbe essere sottoposta per via di un allattamento così lungo.

I soli contro legati all'allattamento prolungato risiedono nella sfera psicologica e sono spesso influenzati dalle sovrastrutture sociale e culturali. Del resto, se in Italia vedere allattare un bambino di più di due anni di età al seno può far storcere il naso ai più, ciò non accade in molti Paesi del Mondo, nei quali viene considerato del tutto naturale.

  • shares
  • Mail