Mawok: la culla sospesa come un amaca

mawok culla sospesaNella tradizione siciliana – è dalla Sicilia che scrivo – questo genere di culla si usava fino a cinquant’anni fa e si chiamava “naca”. Ne esiste di certo una variante anche nella vostra area geografica. Adesso viene riproposta in versione moderna, simile ad un’amaca da bebè, pronta da installare alla parete vicino al letto in modo che la mamma possa cullare il piccolo senza neanche alzarsi oppure da appendere ad una porta per spostare il bambino tra gli ambienti senza dover trasferire la culla qui e là (ma è anche comoda da portare in viaggio).

Quale che sia la destinazione che le darete, è indubbia la sua comodità: è composta da una staffa in metallo che si fissa ad una parete e da una parte morbida che si può piegare e trasportare e che costituisce la culla vera e propria in cui dormirà il bebè con tutti i comfort della culla tradizionale (anche se con un po’ di spazio in meno).

  • shares
  • Mail