Bambini, i viaggi sono importanti per la crescita

Fare viaggi, non troppo lontani, con i bambini è un modo per stimolare la loro crescita fisica ed emotiva.

In aereo con due bambine

Diventare grandi e aprire al mondo la propria testa. Non è facile, ma i bambini sono aperti alle nuove esperienze, soprattutto se affrontate con mamma e papà. Se desiderate quindi quest’estate fare un viaggio con i piccoli, prendete le giuste precauzioni e non rinunciate. Il consiglio arriva dal pediatra Italo Farnetani, ideatore delle «Bandiere verdi dei pediatri», assegnate ogni anno alle località di mare a misura di bambino:

«In barba a timori e preoccupazioni, posso assicurare che per i bambini sono perfette anche le mete lontane: come ad esempio il Sud e le isole per chi abita al Centro-Nord. Spostarsi permette di conoscere ambienti diversi, odori, natura paesaggi, cibi e dialetti. Tutti stimoli preziosi per lo sviluppo della mente dei bimbi»

Qual è il mezzo di trasporto ideale?

«Per i più piccoli, ma anche i più grandicelli, è di sicuro l’aereo: consente soste, cambi di prospettiva, è divertente e le tratte tutto sommato sono `brevi´, se la meta è in Italia. Certo, in caso di malattie respiratorie oppure otiti è bene consultare il pediatra».

  • shares
  • Mail