Vacanze con i bambini al mare o in montagna sicure con i consigli dei pediatri

Vacanze serene con i bambini al mare o in montagna? Ecco i preziosi consigli dei pediatri italiani.

vacanze-mare-con-bambini-2.jpg

Quando si parte con i bambini in vacanza, sono molte le cose a cui pensare e la loro sicurezza è la priorità. Per vivere serenamente le vacanze al mare, in montagna o al lago, la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ci dà ottimi consigli.

Leo Venturelli, Pediatra di Famiglia di Bergamo, ci ricorda di mettere sempre una protezione solare tipo 50, sia al mare sia in alta montagna. Attenzione alle ore calde della giornata: al mare, dalle 13.00 alle 16.00-17.00, si deve evitare l’esposizione diretta, per scongiurare insolazioni e colpi di calore. E fate bere spesso il bambino.

Piercarlo Salari, pediatra a Milano, ricorda:

La pelle dei più piccoli è più delicata e pertanto, dopo il bagno in mare, è consigliabile un risciacquo sotto acqua corrente. Allo stesso modo non si devono dimenticare maglietta, cappellino e occhiali con lenti UV certificate, da utilizzare anche sotto l’ombrellone o durante le passeggiate.

In caso di scottature bisogna usare creme anti arrossamento e lenitive. Se la pelle si gonfia e si riempie di liquido, rivolgetevi al medico.

In caso di insolazioni porre subito il bambino in un luogo fresco e ventilato, farlo bere e fare spugnature di acqua fredda. Se il bambino, invece, viene punto da un insetto, è utile contrastare soprattutto il prurito, per evitare che, grattandosi, si procuri microlesioni ad alto rischio di sovrainfezione.

Attenzione alle congestioni: no ai bagni in acqua fredda o dove non si tocca il fondo dopo i pasti

E in montagna? In caso di ferite o escoriazioni, lavare la zona con acqua fresca e sapone, per poi medicarla con disinfettanti come acqua ossigenata o con composti a base di eosina.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail