Consigli per fotografare i bambini sulla spiaggia

bambini in spiaggiaQuanti ricordi al solo rivedere le foto che da piccoli ci scattavano durante le vacanze, ad una festa, sulla neve, in spiaggia. Si costruisce un album di ricordi che sarà sempre un piacere sfogliare una volta cresciuti e nonostante oggi le foto digitali abbiano in qualche modo attenuato il valore di una foto rara – perché d’uno scatto se ne possono replicare mille varianti – rimane sempre un piacere sorprendere i propri bambini nelle loro prime smorfiette e nei loro entusiasmi alla scoperta di cose nuove.

Ma ci sono alcune piccole regole che si possono seguire per migliorare la qualità delle foto in spiaggia e costruire un album degno di questo nome catturando i momenti migliori nel modo migliore.

I suggerimenti vengono da Bebesymas che consiglia di prestare attenzione soprattutto all’inquadratura: non importa che sia verticale, orizzontale o persino obliqua, né che il soggetto della foto sia necessariamente centrato. Sarà più interessante un’inquadratura creativa che darà vita ad una foto assolutamente originale. Unica accortezza: cercate di non tagliare la figura. Lo stesso vale per la composizione dell’immagine.

Ma il consiglio forse più prezioso è quello di lasciar perdere ogni tentativo di mettere in posa un bambino. Non solo la foto perderebbe naturalezza, ma con ogni probabilità non ci riuscireste neanche con molto impegno. Tenete invece a portata di mano la macchina fotografica e cogliete l’opportunità appena si presenta, scattando la foto all’espressione più genuina di vostro figlio, anche a costo di catturare un momento poco perfetto ma molto, molto vero.

Preoccupatevi sempre della luce, perché è la luce che crea la foto: evitate i riflessi o studiateli perché aggiungano qualcosa alla foto senza nasconderla; fate attenzione alle ombre; preferite i momenti prima del tramonto per le foto ad effetto (ma sbrigatevi a scattare, perché ad ogni minuto la luce cambia).

Cogliete i dettagli più che l’insieme. I paesaggi sono sempre i soliti, mentre le espressioni incredibili del vostro bambino che tocca l’acqua per la prima volta o i movimenti ancora goffi delle sue manine che tentano di erigere un castello di sabbia sono dettagli che vorrete ricordare per sempre.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail