Shampoo e bagnoschiuma per bambini: attenzione agli allergeni

bagnetto dei bambini Con il caldo che fa d'estate bagnetti e shampoo sono più frequenti anche per i più piccoli che così di rinfrescano. Attenzione, però, ai prodotti che scegliamo per evitare che il bagnetto faccia più danni che benefici.

Un gruppo di chimici dell'Università di Santiago de Compostela, infatti, ha sviluppato un nuovo metodo per identificare e quantificare gli allergeni presenti in shampoo e bagnoschiuma per bambini. Gli esperti hanno individuato oltre 15 diverse sostanze allergizzanti, spesso in alte concentrazioni, in particolare: linalolo, benzil salicilato, coumarina e idrossicitronella e altri composti utilizzati per profumare i prodotti.

Applicando il nuovo sistema a otto campioni diversi di detergenti per bambini dai sei mesi a due anni d'età sono stati rilevati almeno sei dei 15 composti che cercavamo. Una notizia preoccupante visto tutto il tempo che i piccoli trascorrono giocando mentre fanno il bagnetto, cosa che li espone al rischio di assorbire queste sostanze nocive.

Meglio allora lavarli più spesso solo con amido di riso o crusca oppure con detergenti il più naturale possibile. In ogni caso, poi, limitiamo sempre le quantità: un consiglio da seguire sempre anche per la nostra igiene perché troppi saponi seccano la pelle.

Via | Analytical and Bioanalytical Chemistry
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail