Le amiche migliori che una mamma possa desiderare

amicheDopo aver partorito la cosa più difficile per molte mamme è mantenere i contatti con le amiche, specialmente se non hanno ancora figli. Per quanta buona volontà ci sia nel voler coltivare come prima un’amicizia, la mancanza di tempo, di concentrazione e di attenzione verso piccoli problemi che dovendo pensare ad un neonato sembrano lontani anni luce non aiutano le relazioni sociali. Eppure ci sono alcune amiche che una mamma deve assolutamente avere, perché l’aiutano a condividere, a distrarsi, a ridimensionare la nuova vita che conducono correndo dietro alle esigenze del nuovo arrivato.

Secondo il sito Parenting.com sono essenzialmente sei le tipologie di amiche che ogni neomamma deve assolutamente avere e a ben vedere alcune caratteristiche si possono anche cumulare in un’unica amica, giusto per ammortizzare i tempi visto che i lunghi caffè pomeridiani di ciarle saranno diventati utopia dopo il parto.

La prima è senza dubbio l’amica sulla stessa barca, quella con cui avete trascorso i mesi della gravidanza scambiandovi paure e consigli, quella che come voi deve fare i conti con pannolini puzzolenti, notti in bianco e pappe sbrodolate dappertutto. Solo lei può davvero capire cosa state passando, perché si trova nella stessa situazione.

Ma crogiolarsi in relazioni d’amicizia che vertono esclusivamente sui neonati non è sano perché vi fa perdere il contatto con tutto il resto (per non parlare della gelosia delle amiche abbandonate solo perché hanno la colpa di non avere un figlio). Ci vuole quindi anche l’amica senza figli, quella che vi riporta con i piedi per terra dopo lunghe discussioni su quanto sia magnifico il lobo dell’orecchio di vostro figlio.

Sarà preziosa anche una mamma che si trova già un po’ più avanti lungo il percorso della maternità, che magari abbia figli già grandini e che sappia darvi consigli concreti su cosa fare dopo, quando l’entusiasmo per la nuova nascita si affievolisce e tutti vi lasciano al vostro compito di mammina senza esperienza per tornare alle proprie faccende.

Poi c’è l’amica che farebbe tutto per voi, che al contrario di molti accorre anche quando ha più cose da fare di voi e sapete di poter sempre contare su di lei. Questa figura di solito finisce per coincidere con la mamma, vero?

Non trascurate neanche le amiche più glam della comitiva perché saranno loro ad aiutarvi ad uscire dal tunnel della sciatteria e a riportarvi alla luce tornando ad essere donne che si curano oltre che mamme che curano i propri figli. E poi non vi farà che bene un po’ di sana leggerezza ciarlando di abiti e scarpe che non siano taglia 0-6 mesi.

Infine, l’onesta a tutti i costi, quella che sfiora la brutalità ma vi scuote e vi tira fuori dai gorghi di disperazione e vittimismo o da quelli dell’autocompiacimento quando non fate che parlare del vostro bebè, il più bello, più intelligente, più bravo del mondo. A qualcuno potrebbe anche dare fastidio perché sì, lui è il centro del vostro mondo, ma per altre persone è solo vostro figlio. Questo sporco lavoro lo fanno davvero bene le sorelle.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail