“Little Miss America” è un documentario finalmente trasmesso anche in Italia da Sky su Discovery RealTime, il tema centrale sono i concorsi di bellezza per le bambine dai due mesi agli undici anni, una realtà molto attiva negli Stati Uniti, tappa indispensabile per chi desidera fare della bellezza il suo orgoglio personale.

Un mondo a me assolutamente estraneo e incomprensibile, ma data la serietà e la “passione” dimostrata da figlie,e mamme, sul palco degli spettacoli e durante la preparazione, momento definito magico dove bambine di tre o sette anni si fanno togliere le sopracciglia e imparano a camminare sui tacchi mentre distribuiscono baci al pubblico, ho cercato disperatamente una spiegazione plausibile a tali barbariche follie.

Le bimbe si atteggiano da donne adulte, non solo attraverso il trucco e il vestito ma anche nei movimenti, il sorriso e il fare civettuolo, a cinque anni lo ritengo una bruttura inconcepibile, il fine, giustamente molti genitori ora si chiederanno “ma perchè?”, è diventare un giorno Miss America. Ora, se da un lato non sono riuscita a trovare alcuna spiegazione razionale, dall’altro è anche vero che la vecchia Europa permette alle dodicenni di intraprendere la carriera di modelle mentre mamme intraprendenti cercano di far apparire le proprie bambine “belle” da subito per un domani più ricco e sfavillante.

Il problema sono quindi le mamme? Esigenti e capaci di riflettere sulle figlie i loro desideri e le loro frustrazioni? Non metto in dubbio l’amore materno, quindi a rigor di logica se la mamma impone alla bimba di sette anni, autoabbronzanti, tacchi alti, depilazioni e sbiancamento dei denti, è convinta di farlo per il suo bene, perchè ritiene che questo “teatrino” darà alla figlia delle possibilità che lei non ha avuto.

Fatico a dare una spiegazione a questo, ma pare che tra concorsi di piccole bellezze americane e bambine in passerella, le nostre figlie siano destinate ad apprendere da subito l’arte della seduzione, senza avere gli strumenti e le capacità di difendersi dal mondo adulto, inconsapevoli angeli.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cronaca Leggi tutto