Tutto sul cordone ombelicale: la caduta, il bagnetto e cosa fare se sanguina


Il cordone ombelicale è forse una delle cose che preoccupa di più i genitori. Quando il bebè torna a casa dall’ospedale, inizia per mamma e papà l’incubo della medicazione e anche del primo bagnetto. È necessario, infatti, attendere la caduta del moncone ombelicale prima di bagnarlo. È importante, per evitare l’insorgere d’infezioni, pulire la zona con delle garzine sterili pulite e controllare che la zona sia ben asciutta.

Evitate di usare disinfettanti. Una volta si faceva, oggi invece si attende che il moncone secchi da solo. Si evita l’uso di prodotti disinfettanti per non ritardare la cicatrizzazione. Se però dovessero manifestarsi del gonfiore o se dovesse perdere un po’ di sangue, allora potreste utilizzare un po’ di mercuro-cromo o della polvere cicatrizzante. Attenzione, prima di applicare qualsiasi farmaco sul neonato chiedete consiglio al vostro medico.

In linea di massima il cordone tende a staccarsi entro una settimana. Questa piccola procedura non dura molto. Nella prima settimana, quindi, vietato fare il bagnetto. Lavatelo con delle spugne morbide e imbevute di acqua tiepida, facendo molta attenzione a non bagnare la zona limitrofa al moncone. Dopo la caduta, potrebbe verificarsi come una crosticina o una macchiolina. Fate in modo di tenere sempre la parte asciutta evitando sfregamenti con il pannolino.

Vedrete che quest’ultima accortezza dovrà durare anche due o tre giorni dalla caduta del moncone. Poi è possibile fare il primo bagnetto. Il vostro bimbo ha superato la settimana e il cordone è ancora lì? Non vi dovete allarmare, ogni piccolo ha i suoi tempi. Abbiate pazienza. Ci sono bambini che devono aspettare anche un paio di settimane prima di liberarsi da questo piccolo moncone.

Foto| publicdomainpictures.net

  • shares
  • Mail