Bambino prodigio di 12 anni studia matematica all'Università


È ancora un bambino. Dovrebbe pensare a giocare con gli amici a calcio, a sfidarsi ai videogame e soprattutto a divertirsi. Invece, Xavier Gordon-Brown, 12 anni compiuti proprio l’agosto appena trascorso, è stato ammesso, come matricola, alla facoltà di Matematica della Open University (Regno Unito). Proprio così, questo piccolino è un genio della matematica e ha bruciato tutte le tappe scolastiche.

A soli 4 anni, Xavier conosceva a memoria tutte le tabelline e sapeva svolgere a mente (senza scrivere o usare la calcolatrice) operazioni di calcolo molto complesse. La sua carriera scolastica è stata una corsa senza sosta: a otto anni supera a pieni voti il Gcse, un esame destinato ai ragazzi di 16 anni, e a dieci anni recita a memoria più di duemila cifre del Pi greco. Così decide di studiare la matematica universitaria e viene ammesso in un ateneo specializzato nello studio a distanza.

I suoi compagni di studi, che Xavier ovviamente non conosce, sono ragazzi che hanno circa il doppio della sua età. Non è l’unico bambino prodigio. Sono numerosi i piccoli super dotati che raggiungano gli atenei in tenera età. Secondo Wikipedia sono circa un centinaio e chissà quanti bambini, invece, non sono stati capiti. Xavier non si difende bene solo in matematica, è molto bravo anche in tanti altri campi: per esempio, suona il clarinetto, il pianoforte e il violino con successo. Parla diverse lingue, tra cui il latino, e poi pratica numerosi sport, come il calcio, il taekwondo e il trampolino elastico.

Via| Corriere
Foto| Standard.co.uk

  • shares
  • Mail