Quali sono i sintomi del ciclo da non confondere con una gravidanza?

Se state provando ad avere un bambino o state attente a non averne, comunque sarete con le antenne ben alzate sui sintomi e le variazioni del vostro corpo. Purtroppo non è facile distinguere la sintomatologia del ciclo da quella di una gravidanza, e possono essere confuse tra loro.

Come non confonderli? I sintomi fisici più diffusi, e causati soprattutto dai cambiamenti ormonali, sono stanchezza, gonfiore, dolore addominale, ritenzione idrica, leggero aumento del peso, tensione al seno, mal di testa, mal di schiena, dolore alle articolazioni, acne, diarrea o stipsi, perdite fluide biancastre. Ma anche sintomi psicologici come irritabilità, malinconia e tristezza, sbalzi d'umore.

Ma non sono gli stessi che riscontriamo nel periodo pre-mestruale? Sì, in realtà le variazioni ormonali causano gli stessi sintomi sia prima della comparsa delle mestruazioni, sia nelle fasi iniziali della gestazione e i fastidi dei primi giorni della gravidanza non sono molto diversi.

Puo’ anche capitare che al momento dell’impianto dell’embrione si verifichi uno spotting, cioè una leggera perdita. Le donne che non hanno un ciclo regolare potrebbero confondere questo fenomeno con un ciclo molto leggero.

L' unica soluzione per esser sicure del vostro stato è sottoporvi al test di gravidanza dopo aver comprato il kit in farmacia o fare le analisi del sangue. Per evitare di avere falsi risultati è però meglio aspettare che sia trascorsa almeno due settimane dalla data in cui era prevista la partenza delle mestruazioni, altrimenti il test può darvi ottenere un falso negativo -cioè il test dice che non si è in gravidanza quando invece lo sei veramente- semplicemente perché il vostro corpo non ha prodotto ancora l'ormone hCG oppure la sua presenza potrebbe non essere ancora rilevabile.

Poi, per essere ancora più sicure eseguire il test una seconda volta, aspettando magari qualche giorno in più. Ad ogni modo nell'attesa che passino le 'fatidiche' due settimane è consigliabile non concentrarsi troppo sull'idea ma cercare di distrarsi per non farsi venire un esaurimento.

Via | Justmommies
Foto | TM News

  • shares
  • Mail