I dolori all'inizio della gravidanza sono normali o bisogna preoccuparsi?


L’inizio della gravidanza è sicuramente un momento molto delicato ed è normale che le mamme in attesa siano preoccupate (di tutto). Non spaventatevi se sentite, durante il primo trimestre, una sorta di peso nella zona del basso ventre. Sono dei piccoli dolori, simili a quelli che si percepiscono durante le mestruazioni o i giorni precedenti. Alcune volte le donne non si rendono conto di essere incinta, finché non salta il ciclo, proprio perché alcuni sintomi sono simili.

Questi dolori sono causati dall’annidamento della gravidanza e di solito si manifestano nel primo trimestre. Sono abbastanza normali anche le contrazioni (piccole fitte, non di più). Diventa invece preoccupante se i dolori sono abbastanza forti e soprattutto se sono associati a delle perdite ematiche. A questo punto la cosa migliore da fare è chiamare il proprio medico o andare direttamente al pronto soccorso.

È necessario chiamare il medico anche se il dolore si manifesta su un fianco. Potrebbe non essere nulla, magari un po’ di sciatica, ma potrebbe anche essere il sintomo di una gravidanza ectopica o di cisti. Con gravidanza ectopica s’intende la gravidanza extrauterina, ovvero quando l’embrione si annida fuori dall’utero nella tuba, nelle ovaie o anche nella cavità addominale. Si tratta di una situazione abbastanza grave che può portare ovviamente all’aborto. Ne consegue che è necessaria una diagnosi tempestiva.

In linea di massima, quindi, dei piccoli dolori non devono assolutamente destare preoccupazione. Sono assolutamente normali. Chiamate invece il dottore se le fitte sono più intense, vanno crescendo o se colpiscono un fianco e se sono accompagnate da perdite di sangue.

Via| La Gravidanza
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail