Prodotti per bambini con ingredienti tossici: come riconoscerli ed evitarli

Alcuni cosmetici per bambini, shampoo, creme, bagnoschiuma, contengono ingredienti allergizzanti, tossici o attualmente tenuti sotto controllo in quanto potenzialmente cancerogeni. Possibile? Ho pensato fosse la solita bufala, ma poi, con qualche ricerca in rete e con il prezioso aiuto di Uppa, ho scoperto che è vero. Nel primo numero del 2009, Uppa riporta un test

Alcuni cosmetici per bambini, shampoo, creme, bagnoschiuma, contengono ingredienti allergizzanti, tossici o attualmente tenuti sotto controllo in quanto potenzialmente cancerogeni. Possibile? Ho pensato fosse la solita bufala, ma poi, con qualche ricerca in rete e con il prezioso aiuto di Uppa, ho scoperto che è vero. Nel primo numero del 2009, Uppa riporta un test de Il Salvagente. Molti prodotti per bambini contengono in pratica: Imidazolidyn Urea che a contatto con la pelle cede formaldeide, composto chimico cancerogeno; Sodyum methylparaben (tutti i “parabeni” sono sotto controllo in quanto cancerogeni o in grado di alterare il sistema endocrino); sostanze altamente allergizzanti come il methylisothiazolinone e il methylchloroisothiazolinone.

L’articolo riporta naturalmente tutti gli enti che hanno classificato come pericolosi questi ingredienti. Ingredienti che peraltro sono presenti nella maggior parte dei prodotti che usiamo anche noi adulti. Purtroppo solo in alcuni stati europei la normativa è chiara e gli elementi incriminati non sono ammessi nella produzione di prodotti per l’igiene. In ogni caso, questi prodotti, tra cui alcuni di chiara fama, sono comunque in circolazione. Perciò facciamoci un bell’elenco da tenere nel portafoglio e cominciamo a leggere bene le etichette.