Mamma a 46 anni: si può fare di necessità virtù?

Le donne che diventano mamme dopo i quarantanni oggi abbondano. Basta fare un giro su qualunque sito di gossip per scoprire che sia tra le comuni mortali sia tra le star del cinema sta diventando una moda o una necessità procrastinare la maternità. Certo se hai un massaggiatore e un dietologo che ti rimettono in forma dopo il parto (senza contare che non devi pulire, stirare e fare la spesa) allora le cose cambiano.

Tuttavia se anche avessi tutto questo, diventare mamma a quarantasei anni mi spaventerebbe a morte. L'altra sera, mentre mi lamentavo dell'artrosi alle ginocchia e del fatto che a quarantasei anni avrò una figlia di dieci, che quindi non è ancora nella pubertà, una mia amica mi dice che una sua amica ha avuto un bambino proprio a quarantesei anni. M'è preso un colpo.

Non è stata una di quelle mamme che vuole un figlio a tutti i costi, è capitato e basta e questa signora ne è felice. Devo ammettere che per me sarebbe un serio problema. Forse perché non mi sono ancora realizzata sul lavoro, forse perché l'idea di affrontare la mia menopausa insieme all'adolescenza di mia figlia mi sconvolge (perché non c'è donna delle pulizie che possa farsi le notti insonni al posto tuo). Insomma, sto seriamente pensando di chiedere a mio marito di trovarsi un'amante.

  • shares
  • Mail