Bambini, cosa mangiare in caso di diarrea?

Che cosa bisogna far mangiare in caso di diarrea al bambino? Ecco qualche consiglio per la dieta.

Little 7 years old boy sitting on toilet. Holding white toilet paper

La diarrea è l’emissione frequenti di feci poco formate, che possono risultare spesso liquide e maleodoranti. Inoltre, per definire questo stato ci vogliono almeno 4/5 evacuazioni al giorno. È sicuramente un disturbo molto fastidioso per gli adulti e, se possibile, per il bambino lo è ancor di più. Il rischio numero uno, soprattutto nei piccolini, è la disidratazione. Che cosa quindi è importante mangiare?

Più che mangiare è importante che il bambino beva. Se non vuole sorseggiare acqua o una bevanda calda zuccherata come il tè o la camomilla dovete assolutamente proporgli delle soluzioni reidratanti orali. Considerate che il bimbo deve bere liquidi per un valore pari al 10% del suo peso corporeo nel primo anno di vita. Se pesa 7 chili, dovrà prendere 700ml di acqua o latte.

Il lattante può comunque continua a bere il latte, soprattutto se è quello della mamma. Se il bambino è svezzato dopo un periodo di almeno 8 ore di digiuno provate a proporgli qualcosa di secco e leggero, come pane, biscotti, pasta, riso o patate bollite. Preferire metodi di cottura come: vapore, microonde, griglia o piastra, pentola a pressione, piuttosto che la frittura, la cottura in padella o i bolliti di carne.Inoltre, somministrategli dei probiotici per favorire l’equilibrio della flora batterica.

Si usano per esempio Lactobacillus casei GG e Lactobacillus reuterii, in particolare nella diarrea da rotavirus, e Saccharomyces boulardii, più efficace nella prevenzione della diarrea da antibiotici. Rivolgetevi al pediatra se il bambino supera le 8 scaricare nelle ultime 8 ore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail