Bambini a 1 anno non parlano, ma ragionano perfettamente

Non sanno ancora parlare ma fanno ragionamenti complessi: a un anno di età il bambino ha già delle competenze molto sofisticate.

Baby in diaper sitting with finger in mouth

Il bambino di 1 anno spesso dice solo poche parole, certo non chiacchiera come vorrebbero molti genitori. È, però in grado di fare ragionamenti complessi e di razionalizzare il suo pensiero. A sostenerlo è una ricerca, pubblicata su Science, che ha coinvolto 144 bambini tra i 12 e i 19 mesi che sono stati sottoposti a semplici animazioni. Nei filmati venivano mostrati due oggetti molto diversi - una palla e un fiore - che in un secondo momento erano coperti alla vista dei bambini da un ostacolo, una barriera.

Successivamente veniva rimossi uno degli aggetti dal nascondiglio lasciando l’altro nascosto. Rimossa la barriera compariva l’immagine rimasta: i bambini, in questa fase preverbale, rimanevano confusi davanti alla scena impossibile e illogica, proprio come avrebbero fatto gli adulti. Nicoló Cesana-Arlotti, psicologo dello sviluppo e primo autore della pubblicazione, ha spiegato:

“Nella nostra ricerca, che consiste di sette studi, 6 realizzati su bambini e uno su un campione di adulti, ci basiamo su una combinazione di indizi: le traiettorie degli sguardi, la dilatazione delle pupille e l'attenzione davanti a eventi inaspettati. Con questi strumenti abbiamo dimostrato che almeno a partire dall'età di dodici mesi siamo capaci di una forma essenziale di logica: il ragionamento per eliminazione di ipotesi. Un precursore del ragionamento logico sembra stia nella nostra mente già all'inizio della vita per aiutare, guidare e ispirare l'apprendimento".

Il ragionamento logico è il culmine dello sviluppo cognitivo ed è un obiettivo che si raggiunge tardi, secondo lo psicologo svizzero Jean Piaget. Questo studia dimostra che fin da subito il nostro cervello lavora, anche quando la parola non è un ancora uno strumento che sappiamo usare correttamente.

Via | Repubblica
Foto | iStock

  • shares
  • Mail