I capricci nei bambini di 3 anni: come gestire le crisi e lo stress

Perché il bambino fa i capricci? Spesso il motivo che scatena la crisi è futile, ma lo scopo dei capricci è mettere alla prova i genitori e testare fin dove può spingersi nel suo "potere". A questo proposito, mio nonno cita un proverbio che in italiano recita all'incirca "i bambini scavano dove (la terra) è più molle", infatti il comportamento si diversifica quando sono a casa dei nonni, all'asilo, con la baby-sitter o con i genitori, proprio perché la reazione ai capricci è diversa.

La regola d'oro è la coerenza: meglio un ordine sbagliato che un ordine incoerente o contraddittorio.

Se è necessario punire un comportamento negativo, meglio farlo subito, ma lasciando la punzione corporale per i casi davvero estremi, perché altrimenti il bambino reagirà allo stesso modo in altre occasioni. L'altro giorno ho visto una mamma che tirava uno sculaccione alla figlia perché la bimba aveva picchiato un'amichetta.

Quando decidete di dare uno stop, non tornate sui vostri passi e non cercate subito di consolare o di "risarcire" il bambino con oggetti o attenzioni speciali. Se vi accorgete di aver ecceduto, quando la situazione si sarà calmata, scusatevi con vostro figlio per la vostra reazione eccessiva, così capirà che anche noi chiediamo scusa quando sbagliamo, ma che comunque il capriccio non è servito a fargli ottenere ciò che voleva.

A volte i capricci degenerano in vere e proprie crisi e il bambino prende a urlare, a scalciare e si butta per terra come impazzito. Specialmente quando questo avviene in luoghi pubblici, entriamo in crisi, perché temiamo che gli altri ci giudichino male. Aggiungere le vostre grida a quelle del bambino o magari strattonarlo per "farlo ragionare" è del tutto controproducente. Se non è possibile ignorarlo - spesso questa è proprio la tattica migliore - cercate di contenerlo con un atteggiamento fermo, senza agitarvi, portandolo in un luogo più tranquillo e aspettate che "sbollisca".

E voi come affrontate le crisi di capricci?
Via | riza.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail