Roma, papà lascia bambini di 1 e 2 anni in auto per portare la moglie incinta in ospedale

Papà accompagna la moglie incinta in ospedale lasciando i figli di 1 e 2 anni in auto da soli: il pianto dei piccoli attira i passanti.

bambini auto piangono

Accompagna la moglie incinta in ospedale per partorire e lascia i due figli di 1 e 2 anni da soli in automobile. E' quello che è successo a Roma, dove un papà, di origine russa, ha lasciato da soli i suoi due figli per accompagnare la moglie in attesa del terzo figlio presso il Pronto soccorso di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico Gemelli della capitale.

I bambini, chiusi nell'automobile sotto il sole all'interno del parcheggio dell'ospedale, piangevano disperatamente. Il loro pianto ha subito attirato l'attenzione di un passante che ha immediatamente allertato la vigilanza dell'ospedale che, insieme ai medici, sono corsi al mezzo per cercare di liberare i piccoli dalla macchina. I bambini, secondo quanto riportato su Nursetimes, presentavano già segni di dispnea. E' intervenuto anche un agente di polizia presente nel nosocomio in quel momento. Ma nel frattempo e prima che i soccorritori sfondassero i finestrini del mezzo è arrivato anche il papà, che ha aperto la sua auto.

I bambini stanno bene, ma per scrupolo sono stati portati al pronto soccorso pediatrico per accertamenti sulle loro condizioni di salute e visitati dagli stessi operatori che erano intervenuti per cercare di liberarli: sono stati ricoverati nel reparto e sarebbero ancora sotto osservazione. Il papà ha semplicemente raccontato che li aveva lasciati in auto da soli mentre accompagnava la moglie al Pronto soccorso di Ostetricia e Ginecologia per dare alla luce il loro terzo figlio. Evidentemente non si è preoccupato di come quella condizione potesse essere potenzialmente pericolosa per i suoi piccoli, lasciati da soli in auto sotto il sole caldo di maggio.

Foto iStock

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail