Salute dei bambini, l'esposizione al tabacco favorisce i problemi all'udito

Smettere di fumare è l’unica soluzione. Sembrerebbe che l’esposizione al tabacco prima e dopo la nascita danneggi anche l’udito.

Fumo in gravidanza

Fumare in gravidanza fa male alla salute del bambino. Un nuovo studio, condotto dal Dipartimento di Pediatria e Epidemiologia Prenatale della Kyoto University, ha però messo in luce un altro grave problema. Secondo i ricercatori giapponesi, l'esposizione al fumo di tabacco prima e dopo la nascita può causare problemi di udito nei bambini.

Sono stati esaminati i dati di 50.734 bambini di 3 anni nati tra il 2004 e il 2010. Di questi, il 3,8% è stato esposto al fumo diretto solo durante il periodo di gravidanza (poi la madre ha smesso), il 15,2% è stato esposto solo al fumo passivo durante la gravidanza, il 3,9% è stato esposto solo al fumo passivo a 4 mesi di età, lo 0,9% è stato esposto al fumo sia durante la gravidanza che a 4 mesi.

Quali sono stati i risultati? Tutti i bambini hanno avuto una perdita dell’udito del 4,6% a 3 anni. I bimbi esposti in età hanno avuto un danno del 26%, quelli a quattro mesi del 30%, mentre in gravidanza hanno raggiunto il 68% di rischio in più. L’autore Koji Kawakami ha ovviamente consigliato:

"Questo studio dimostra chiaramente che la prevenzione dell'esposizione al fumo di tabacco durante la gravidanza e durante il periodo postnatale può ridurre il rischio di problemi di udito nei bambini. I risultati ci ricordano la necessità di continuare a rafforzare gli interventi per prevenire il fumo prima e durante la gravidanza e l'esposizione al fumo passivo nei bambini".

  • shares
  • Mail