Quando smettere la pillola per restare incinta?


È obbligatorio smettere la pillola per restare incinta. Partendo da questo banale dato di fatto, molte donne si chiedono quanto tempo debba passare tra l’interruzione dell’anticoncezionale e il concepimento. Il corpo dovrebbe avere il tempo di smaltire il farmaco. È vero che le pillole di nuova generazione sono molto leggere ed è sufficiente anche un solo mese.

Potete quindi smettere in qualsiasi momento, soprattutto se non avete patologie particolari. Date il tempo alle vostre ovaie di riprendere il ritmo regolare (la prima mestruazione o la prima ovulazione dopo un lungo periodo di pillola potrebbe essere leggermente sballata) e poi siete pronte per programmare una gravidanza.

Che cosa dovete fare? Prima di tutto il consiglio è quello di andare dal vostro ginecologo e farvi prescrivere gli esami pre-concezionali e l’ecografia. Ormai la maggior parte dei medici dispone di un ecografo in studio, altrimenti potrete fare la visita in ospedale prendendo un secondo appuntamento.

Il medico inoltre vi darà dei consigli sia di carattere alimentare, per migliorare la dieta, e potrebbe anche prescrivervi un integratore a base di acido folico. Se non dovesse arrivare subito il bambino non preoccupatevi. Prima di parlare di infertilità ci vogliono almeno 6/9 mesi di prove continue e anche allora potrebbe essere solo un momento sfortuna. È meglio comunque compiere questo passo sotto il controllo del vostro ginecologo.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail