I genitori perfetti non esistono: quando si sbaglia si chiede scusa

Gli psicologi consigliano ai genitori di non colpevolizzarsi per gli errori commessi, ma di imparare a chiedere scusa.

genitori

Come essere genitori perfetti? E' quello che ogni mamma e ogni papà si chiedono ogni giorno, avendo paura di sbagliare. Essere genitori non è assolutamente facile, lo sappiamo benissimo tutti. Possiamo fare degli errori, ma non dobbiamo colpevolizzarci ogni volta perché, come sottolineato dall'Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna, è più importante affrontare con i bambini l'argomento per capire dove si è sbagliato ed eventualmente chiedere scusa.

Sappiamo benissimo tutti quanti che i bambini imparano molto di più dal nostro esempio. Insegnare loro che siamo esseri umani, con i nostri difetti e con la possibilità di commettere errori, è fondamentale. Ma è ancora più importante imparare a chiedere scusa, per far capire ai ragazzi che, nonostante gli errori che si commettono, si può costruire un dialogo per affrontare le problematiche d eventualmente risolverle insieme.

Gli psicologi, infatti, sottolineano come "esserci" e mantenere una relazione costruttiva con i figli, riconoscendo il proprio ruolo e i propri limiti, è di fondamentale importanza. Certo, non è facile ammettere di essere delle persone che possono sbagliare e fallire, ma è giusto far capire ai ragazzi che anche dai propri errori si può imparare. Farli crescere in un ambiente dove tutto appare perfetto non li prepara alla vita, ma è solo un modo iper protettivo per isolarli dalla realtà.

Dimostrando ai ragazzi che conosciamo i nostri limiti insegna loro che tutti dobbiamo accettarci, anche con i nostri difetti e la possibilità di commettere errori. Ma imparano anche a comprendere cosa si è sbagliato e come recuperare, chiedendo scusa a chi è coinvolto nelle loro decisioni sbagliate.

Insomma, sbagliare umano. E noi genitori siamo umani, anche se spesso i nostri figli credono che siamo dotati di superpoteri!

Foto iStock

  • shares
  • Mail