Bambini, mai più di due ore al giorno davanti agli schermi per crescere bene

La ricetta per una crescita sana prevede non meno di 9-11 ore a notte, un’ora di attività fisica e non più di due ore di fronte a uno schermo.

Per crescere bene e diventare grandi sereni, i bambini non devono stare troppo davanti a schermi. A sostenerlo uno studio canadese pubblicato su Lancet Child & Adolescent Health. La ricerca, condotta su 4.500 bambini americani, ha dimostrato che fare sport, o comunque un po’ di movimento, e dormire bene sono due elementi fondamentali per lo sviluppo del bambino, fisico e cognitivo.

Quanto deve dormire un piccolo nel corso dell’infanzia? Non meno di 9-11 ore a notte. Deve poi svolgere un’ora di attività fisica e non deve passare più di due ore di fronte a uno schermo. Sono indicazioni che possono sembrare banali, ma che la maggior parte dei bambini non segue. Un piccolo su tre non rispetta nessuna delle tre raccomandazioni precedenti, il 41% arriva appena ad una, il 25% a due, e solamente il 5% aderisce a tutte e tre.

Secondo i dati raccolti, solo la metà dei bambini coinvolti nello studio raggiungevano il corretto numero di ore di sonno quotidiane, solo il 37% non superava le due ore di fronte allo schermo, e appena il 18% raggiungeva l’ora al giorno di attività fisica consigliata. Lo sport è collegato alla salute fisica, mentre dormire e non stare davanti agli schermi allo sviluppo cognitivo. La correlazione più forte riguarderebbe le ore trascorse di fronte a tv e dispositivi digitali. Un passatempo che, in media, sembra impegnare i bambini americani per 3,6 ore ogni giorno. Sembrano tante, ma in realtà se pensiamo al tempo che passano davanti alla tv…

Via | repubblica

  • shares
  • Mail