Muoversi a piedi con i bambini: un'impresa difficile e pericolosa

Che gli italiani non siano dei gran camminatori lo sappiamo, ma forse non ci rendiamo conto di quanto siano pericolosi al volante. In questi primi giorni di scuola materna io e la Ben abbiamo rischiato di essere investite per ben due volte, sulle strisce. Di solito succede questo: dopo aver aspettato più di cinque minuti per attraversare, un anima buona si ferma. Io passo e ringrazio. Ma quello dietro di lui, pensando di essere il più furbo del mondo, pensando che non ci siano validi motivi per fermarsi davanti alle strisce, lo sorpassa, fermandosi poi ad un centimetro da me.

Stamattina, con la pioggia torrenziale, non c'è stato un solo automobilista che vedendo me e la bimba sotto l'ombrello si sia fermato per farci passare. Ho dovuto lasciarla indietro, fermare il traffico e attraversare, sempre sulle strisce. Sto cercando di mantenere la calma perché non voglio che la Ben venga su irosa e maleducata, ma è difficile quando gli altri ti concedono come un favore ciò che è un tuo diritto. Con altre mamme stiamo cercando di ottenere dei frangi traffico. Si chiamano così? Ammetto la mia ignoranza, venitemi incontro e ditemi il giusto nome di quei rialzi posti sull'asfalto per far rallentare le auto. Speriamo che la situazioni migliori, ma è difficile quando chi va in auto è convinto di avere sempre e comunque più diritti del pedone.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: