L’asma nei bambini si può prevenire riducendo il sovrappeso

I bambini obesi o con grave sovrappeso sviluppano con maggior probabilità l’asma: riducendo il peso del piccolo si può prevenire anche il disturbo nel 10% dei casi.

Esiste un legame tra l’asma e il peso corporeo. Secondo un maxi-studio unico nel suo genere e condotto presso il Nemours Children's Hospital a Orlando, nel 10 percento dei casi di asma nei bambini la prevenzione potrebbe avvenire riducendo il sovrappeso o l’obesità: dal 23 al 27 per cento dei nuovi casi di asma nei bambini con obesità sono direttamente attribuibili all'eccesso ponderale.

È un dato molto significativo perché ci fa pensare a quanto sia il pericoloso un peso eccessivo. Durante la ricerca, pubblicata sulla rivista Pediatrics, sono stati coinvolti 507.496 mila bambini dai 2 ai 17 anni e sono stati messi a confronto bambini obesi e bambini di peso normale. È emerso che l'asma è più frequente nei bambini obesi e che in questa popolazione pediatrica la malattia si manifesta in modo anche più grave. I ricercatori hanno stimato che eliminando il fattore obesità si potrebbe prevenire un caso di asma su 10 nei bambini. Terri Finkel, del Nemours Children's Hospital, ha spiegato:

“L'asma pediatrico è tra le condizioni più prevalenti in età pediatrica ed ha un alto costo per i pazienti e per le famiglie. Ci sono pochi fattori di rischio-asma prevenibili per ridurre l'incidenza della malattia ma i nostri dati mostrano che ridurre la comparsa di obesità nei bambini potrebbe abbassare notevolmente il peso dell'asma in età pediatrica". "Risolvere il problema dell'obesità infantile dovrebbe essere una priorità per migliorare la qualità della vita e aiutare a ridurre l'asma pediatrico”

  • shares
  • Mail