L'Avvento 2018 spiegato ai bambini del catechismo

Come spiegare cosa succede durante l'avvento del 2018 ai bambini del catechismo?

Avvento 2018 catechismo

Avvento 2018 e catechismo, come spiegare ai bambini l'importanza di questo periodo del percorso liturgico che porta dritti al 25 dicembre e alle celebrazioni del Natale? L'avvento è un importante momento di attesa che ci prepara all'arrivo di Gesù. Adulti e bambini dovrebbero prepararsi dal punto di vista spirituale.

Non si tratta dell'attesa del Natale consumistico, quello dei regali. Ma del significato vero del Natale, ovvero la nascita di un bambino che riscatterà l'umanità e la salverà dal peccato. Un momento profondo e importante, che i catechisti dovrebbero spiegare bene ai più piccoli. Ovviamente con parole semplici che siano comprensibili anche dai bambini.

Avvento 2018 per i bambini del catechismo

Ai bambini bisogna dire che l'avvento è un periodo di attesa, nel quale si aspetta la nascita di Gesù Bambino. Il Vangelo dell'Avvento può accompagnarci nel racconto di tutto quello che è successo prima di quel 25 dicembre che ha cambiato il mondo. Anche attraverso fumetti, disegni, racconti realizzati a misura di bambino, ma anche interpretazioni e teatrini.

Per far capire quanto dura il periodo di attesa, si può preparare la corona dell'avvento. Basterà usare una ghirlanda verde o anche solo un vassoio o un piatto, nel quale inserire le candele che rappresentano le quattro domeniche che separano dal giorno di Natale. Ogni domenica si accenderà la candela, per illuminare la strada verso il 25 dicembre.

Bisogna anche spiegare ai bambini che ogni anno liturgico, cioè ogni anno della Chiesa, comincia proprio con l'Avvento, che è un lungo percorso che ci porterà prima al Natale e poi alla Pasqua, la festa religiosa più importante per la religione cattolica.

L'avvento 2018 avrà inizio domenica 2 dicembre e terminerà, ovviamente, lunedì 24 dicembre, giorno della vigilia di Natale!

Foto iStock

  • shares
  • Mail