Come fotografare i bambini, figli esagitati e ritratti impossibili

foto bambiniNon tutti sono dei maestri della fotografia, e a volte, sebbene la tecnologia di oggi ci venga molto in aiuto, realizziamo delle vere e proprie schifezze che oltre a demoralizzare il nostro ego artistico potrebbero offendere il pargolo, anche se magari è stata proprio la sua assoluta indifferenza verso la macchina fotografica la base dell'insuccesso finale.

Se la tecnologia ci aiuta allora usiamola, il primo consiglio è fare tante, tantissime foto, in digitale ovviamente, prima o poi un' immagine perfetta salterà fuori, mai riprendere i bambini dal vostro punto di vista, a meno che non abbiate una predilezione per i capelli, abbassatevi sempre alla loro altezza, nel caso il pargolo appartenga alla razza “non mi fermerò mai nemmeno se mi preghi” allora coinvolgetelo nel gioco, dove la fotografia potrebbe essere il premio, oppure “una foto la faccio io e una la fai tu”.

I piccolissimi amano distrarsi ma in media è facile catturare la loro attenzione verso l'obiettivo basta anche solo far schioccare le dita o chiamarli, i più grandi potrebbero invece iniziare ad odiare l'invadenza di mamma e papà, in questo caso non insistete e accontentatevi dei pochi scatti concessi che sicuramente vedranno lesinare anche i sorrisi, crescere spesso contribuisce a far cambiare le abitudini di famiglia.

Foto | Flickr.com

  • shares
  • Mail