Allarme dermatiti per le bambine che si truccano

dermatiti-bambine-per-truccoE' un pensiero ricorrente per noi mamme. Le bambine tra i sette e i dodici anni spesso vogliono truccarsi come le grandi ed è dura tamponare e limitare questo loro desiderio quando giocattoli e set 'di bellezza' vengono proposte di continuo negli spot televisivi e abbondano nei centri commerciali. Quando siamo in giro per shopping l'occhio della mia piccola va sempre lì, al reparto profumeria: vorrebbe toccare, provare ogni prodotto, in particolare ombretti e gloss delle sfumature che vanno dal rosa confetto al viola. Certo per lei è un gioco, e proibire è controproducente.

Ad ogni modo, cerco di limitarla e di farle capire che le bambine e ragazze non hanno bisogno di truccarsi o abbellirsi per essere più femminili. Inoltre, truccarsi può determinare delle dermatiti che si stanno diffondendo a macchia d'olio tra le piccole che fanno uso regolare di cosmetici, make-up e profumi -ma anche dei tauaggi temporanei-. In particolare, l'uso del make-up tra i bambini ha portato a un brusco aumento delle dermatiti da contatto o allergiche - +16,7% di tali patologie nella fascia di età 8-12 anni-.

A lanciare l'allarme è il presidente della Federazione italiana medici pediatri -Fimp- Giuseppe Mele, che sottolinea che questi continui messaggi pubblicitari portano ad una perdita di identità del bambino, che oggi si comporta sempre più come un piccolo adulto con il desiderio di apparire piuttosto che essere.

"I minori stanno diventando nuovi oggetti del marketing: se prima i messaggi pubblicitari si rivolgevano solo indirettamente ai piccoli, facendo leva sulle madri, ora invece i bambini diventano 'mercato diretto'. Un fenomeno da monitorare attentamente".

E poi perchè rovinare quella bella pelle candida che le piccole hanno la fortuna di avere? Dico spesso alla mia bimba che il trucco è per le ragazze che vogliono apparire come le donne, e per le donne che vogliono apparire come le ragazze. Perchè creare una tale confusione?

Via | Corriere
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail