Mila e Shiro, 5 cose che non sai sul famoso cartone animato

Mila e Shiro è tratto da un fumetto e le anime giapponesi sono in realtà molto diversi dal cartone animato.

Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo è un cartone animato molto famoso, che nasce come spin off di Mimì e la nazionale di pallavolo: Mila e Mimì sono due cugine e hanno un talento incredibile nella pallavolo. In realtà il cartone si ispira al manga creato da Jun Makimura e Shizou Koizumi, pubblicato in Giappone nel 1984 con il titolo Attacker YOU. Ci sono diverse cose tra fumetto e cartone animato che non coincidono, vuoi sapere quali?

Mimì Ayuara, protagonista dell'anime Mimì e la nazionale di pallavolo, non è cugina di Mila Azuki e soprattutto provengono da due fumetti diversi che non hanno nulla in comune.

Mila e Shiro non si chiamano così. I loro veri nomi sono Yu e So, così come il fratellino di Mila non è Sunny ma Sani, Kaori si chiama Eri, Dani Mitamura, l'allenatore di Mila, si chiama Shingo Mitamura e Chibi, la migliore amica della protagonista, è Meiko Nanao, detta Mei.

La mamma di Mila è morta. Ricordiamo tutti quella bella giornalista sportiva bionda (ex campionessa di pallavolo) che tifa per Mila durante le sue partite. A un certo punto si scopre che è sua mamma: Mila è cresciuta da sola con il papà. Kyushi Tajima nel fumetto è morta.

Mila e Shiro e l’amore. Sarà molto deludente, ma nel fumetto non esiste neanche una storia romantica.

Esiste un sequel. Circa 10 anni fa è arrivato il seguito: nel 2008, in occasione delle Olimpiadi di Pechino, è stato realizzato “Mila e Shiro – Il sogno continua”.

  • shares
  • Mail