Dentifrici per bambini: 1 su 2 contiene biossido di titanio

Il biossido di titanio è una sostanza pericolosa e secondo uno studio dell’associazione Act for the Environment è contenuta in molti dentifrici per bambini.

I dentifrici per bambini hanno una concentrazione minore di fluoro e il più delle volte sono realizzati con colori e aromi più dolci, affinché i bimbi siano invogliati a lavarsi i denti. Peccato che l’associazione Act for the Environment, dopo aver condotto uno studio su questi prodotti, ha scoperto che moltissimi dentifrici contengono biossido di titanio, una sostanza dannosa per la salute.

Questo colorante, che può contenere nanoparticelle che possono facilmente entrare nel corpo, è presente in molte paste per il lavaggio dei denti. Sono stati analizzati 408 dentifrici venduti in supermercati, farmacie, drogherie e negozi di alimentari. Due terzi (271) contengono biossido di titanio, di cui 25 bios. Delle 59 paste per bambini prese in esame ben 29 avevano questa sostanza.

"Nessuno dei 271 dentifrici specifica sulla confezione se il biossido di titanio presente è nello stato di nanoparticolato (la normativa europea sui cosmetici richiede che l'etichettatura sia etichettata nano se le particelle di TiO2 sono inferiori a 100 nm)”.

Ha tra l’altro aggiunto l'associazione. Perché è pericoloso? Gli effetti delle nanoparticelle di TiO2 sull'uomo non sono noti. Tuttavia, secondo uno studio dell'INRA (Istituto nazionale di ricerca agricola) trasmesso da Le Monde , la loro ingestione da parte dei ratti provoca disturbi immunitari e lesioni precancerose. Gli scienziati hanno spiegato che questi risultati non possono essere trasposti direttamente agli esseri umani, mentre incoraggiano la cautela sull'uso di questo materiale.


Fonte | Associazione Act for the Environnement

  • shares
  • Mail