Ritratto della famiglia moderna: genitori pieni di sensi di colpa e figli sereni

Le famiglie di nuova generazione sono molto stressate per la mancanza di tempo: i genitori per questo convivono con i sensi di colpa, ma i figli non ne risentono.

Fare il genitore è impegnativo e ogni giorno richiede tempo e trasformazione. Un'indagine sul rapporto tra genitori e figli, condotta su scala internazionale, ha fotografato la famiglia moderna. Che cosa è emerso? Secondo lo studio, commissionato da Kinder a Ipsos, i genitori sono pieni di sensi di colpa, tuttavia se la cavano bene ed i figli sono soddisfatti.

Approfondire le trasformazioni della genitorialità e del tempo trascorso insieme sono gli obiettivi del Kinderometro, nome scelto da Ferrero per l’osservatorio sulle famiglie odierne. Nello studio sono stati coinvolti cinque paesi (Italia, Germania, Gran Bretagna, Fracia, e Russia) e, per ognuno, sono stati intervistati 500 genitori e 500 ragazzi dai 7 ai 15 anni, per assicurare la duplice prospettiva delle due generazioni.

L’88% delle mamme e dei papà è convinto che i propri figli siano felici, il 92% di loro dichiarano di esserlo. I genitori, riporta Ipsos, si sentono in colpa per non trascorrere abbastanza tempo con i propri figli e per non essere abbastanza disponibili verso di loro: il 78% ammette di non trovare il tempo per tutto quello che vorrebbero fare, e il 65% di loro, se potesse scegliere, preferirebbero avere più tempo che più denaro. Alberto Pellai, psicoterapeuta, ricercatore universitario e scrittore, ha commentato:

“Non esiste il genitore perfetto, nel momento in cui vogliamo esserlo stiamo già sbagliando. Sono i figli che stabiliscono un relazione con noi giorno per giorno e lo fanno proprio nella quotidianità e nelle piccole cose che sono ben sottolineate dalla ricerca”.

  • shares
  • Mail