Nazionale di Calcio Femminile, FIGC e Barbie realizzano il sogno di 5 baby calciatrici

Grazie a Barbie, alcune baby calciatrici hanno incontrato una delegazione della nazionale femminile italiana di calcio.

La Nazionale di Calcio Femminile Italiana fa il suo esordio ai Mondiali di Francia 2019 oggi, domenica 9 giugno. Le azzurre sono cariche e pronte a tenere alti i colori del nostro paese. Qualche tempo fa, però, le ragazze della nazionale italiana di calcio hanno accolto ai loro allenamenti delle calciatrici speciali. Delle bambine che, invitate da Barbie e dalla FIGC, hanno potuto coronare un grande sogno.

In occasione dell’ottava edizione del Campionato mondiale di Calcio femminile, dove sarà protagonista anche l'Italia, Barbie insieme alla Federazione Italiana Giuoco Calcio e alle calciatrici azzurre ha realizzato il sogno di cinque piccole giocatrici di calcio, per spingere le bambine a credere nei propri sogni, nei propri talenti, nelle proprie potenzialità.

Barbie celebra con FIGC il ritorno della nazionale femminile ai mondiali di calcio dopo 20 anni di assenza. Mostrando così alle bambine che possono essere tutto quello che vogliono e scoprendo con il gioco modelli e ruoli diversi. Stereotipi e pregiudizi frenano le ambizioni delle bambine ancora prima che vadano a scuola. Ed è ora di dire basta.

Sara, Sofia, Tèa, Lisa P. e Lisa G. lo hanno potuto toccare con mano andando al Centro Tecnico Federale di Coverciano per allenarsi insieme a cinque calciatrici della nazionale: Sara Gama (Capitano e difensore), Lisa Alborghetti (centrocampista), Cristiana Girelli (attaccante), Laura Fusetti (difensore) e Stefania Tarenzi (attaccante).

Le ragazze, guidate da Milena Bertolini, è felice di questo progetto:

Il calcio femminile è uno dei pilastri della strategia della Federcalcio volta ad incrementare la partecipazione e l’interesse in questo settore specifico, attraverso un intervento operato su vari fronti: organizzativo, infrastrutturale e culturale. Su quest’ultimo aspetto, per offrire ad un numero sempre più ampio di ragazze la possibilità di poter giocare a calcio, la FIGC sta attuando una strategia a 360° che poggia su nuovi contenuti. È proprio questo il senso della collaborazione con Mattel, ovvero uno story telling basato su un sogno tangibile, perseguibile attraverso l’identificazione con testimonial del calcio che costituiscono dei solidi punti di riferimento per le bambine.

Puoi essere tutto ciò che desideri, ci ricorda Barbie e il progetto Dream Gap. #MoreRoleModels è l'hashtag di riferimento.

  • shares
  • Mail