Bobbio baby boom: esplosione di nascite, mancano i posti all'asilo

Baby boom a Bobbio: la città ha registrato un'esplosione di nascite. E servono nuovi asili.

Bobbio baby boom

Bobbio, città dell'Appennino emiliano, ha assistito a quello che è un ero e proprio baby boom. Nel paese in provincia di Piacenza i dati del calo delle nascite in Italia suonano diversamente, visto che qui si sta registrando un decisivo boom demografico. Mancano addirittura i posti negli asili nido, tanto che è fondamentale aprire una nuova struttura per accogliere i cittadini più piccoli. Anzi, la prima, visto che non c'era. E la parrocchia locale, insieme a comune, privati e associazioni, ha permesso di realizzarlo in tempi record.

Don Paolo Cignatta, parroco di Bobbio, racconta che nell'ultimo anno sono nati 30 bambini in città, che ridanno le speranze a chi assisteva impotente a un vero e proprio spopolamento, che possiamo vedere anche in altre piccole realtà del bel paese. Ma non qui, in questo comune nella bassa Valle del Trebbia. E il merito di chi è? Lo svela il sacerdote:

Tutto nasce dal fatto che un’azienda della zona, che si chiama Gamma, ha deciso di non spostarsi da qui; magari le logiche di mercato glielo avrebbero richiesto ma il titolare nel suo piccolo è un imprenditore “alla Olivetti”. Insomma, il lavoro c’è e questo ha creato le condizioni perché accadesse anche tutto il resto.

Il welfare aziendale garantisce asilo nido gratis ai dipendenti, ad esempio. E questo avrebbe incentivato la voglia di maternità. Grazie al dato incoraggiante, ora si possono chiedere e ottenere altri servizi, come suggerito dal parroco: scuole superiori, ambulatori. E fa ben sperare per il futuro demografico dell'Italia:

È la dimostrazione pratica che se si creano le condizioni, le comunità non muoiono e le famiglie tornano a fare figli.

Foto Pixabay

Via | Corriere

  • shares
  • Mail