Compiti per le vacanze estive, come sopravvivere

Consigli e strategie utili per affrontare i compiti per le vacanze estive insieme ai bambini e farli senza stress.

Compiti per le vacanze estive

Dopo Ferragosto tutti i bambini e tutte le mamme devono fare i conti con i famigerati compiti per le vacanze estive che sono il preludio dell’imminente inizio dell’anno scolastico! I compiti delle vacanze servono per rinfrescare la memoria sui concetti imparati l’anno precedente prima di tornare sui banchi di scuola. Ma come sopravvivere ai compiti per le vacanze estive?

La prima regola, la più importante e difficile da rispettare è: non ridursi all’ultimo, evitate di ritrovarvi con una montagna di compiti ad una settimana dall’inizio della scuola. L’obbligo di portare a termine tutto rovinerà gli ultimi giorni di vacanza ai bambini e anche ai genitori. I compiti delle vacanze sono importanti perchè in tre mesi di vacanza molte cose sfuggono di mente ed è giusto recuperarle prima di iniziare l’anno nuovo.

Dopo Ferragosto è il momento di prendere in mano i compiti delle vacanze, cercate di capire quante cose ci sono da fare e suddividetele nei giorni che vi separano dall’inizio della scuola, cercando di lasciare liberi sabati e domenica. Dedicate un paio di ore ai compiti, o al mattino o al pomeriggio, preferibilmente quando i bimbi sono più concentrati. Dovete creare una routine fissa e rispettarla, impegnatevi ad essere costanti e a non mettere fretta ai bambini mentre fanno i compiti.

Se i bambini sono abituati a fare i compiti da soli lasciateli liberi di organizzarsi, se invece li seguite potete mettervi insieme sul tavolo, ma voi dedicatevi a qualcosa di vostro, deve essere il bambino a chiamarvi se gli serve una mano. È importante renderli autonomi.

In bocca al lupo e buoni compiti per le vacanze a tutti!

  • shares
  • Mail