Il presidente della Camera neozelandese allatta un bimbo (non suo) in Parlamento

Il presidente Trevor Mallard ha dato il biberon al neonato di un collegata e coordinata un’assemblea parlamentare.

Tutte le volte che una mamma allatta durante una pubblica assemblea, le foto fanno il giro del mondo. Questa volta è successo a un uomo. Il protagonista è Trevor Mallard, il presidente della camera neozelandese. Tiene in braccio un neonato, mentre gli dà il biberon, e al tempo stesso richiama l’aula all’ordine, infiammata sul prezzo della benzina.


Mallard si è offerto come babysitter, il bambino non è suo, ma di un collega, il parlamentare Tamati Coffey, laburista come Mallard, che ha twittato:

« Normalmente questo scranno spetta solo ai presidenti della Camera, Oggi un vip si è seduto con me sulla sedia dello speaker. Complimenti a Tim e al nuovo arrivato in famiglia».

Ovviamente questa immagine ha fatto il giro del mondo. E la notizia è ancora più importante, perché questo bel bambino, ignaro di essere sui giornali internazionali, è il figlio di una coppia gay. Il deputato Tamati Coffey, appena rientrato dal congedo di paternità, è fidanzato con il compagno Tim Smith. Il loro piccolo Tutenakai, la cui nascita è stata annunciata il 10 luglio, è figlio biologico di Smith e di una madre surrogata. Il papà ha dunque dichiarato:

“Mi sono sentito davvero sostenuto dai miei colleghi della Camera. I bambini hanno la capacità di calmare il clima molto intenso del Parlamento e penso che ne servirebbero di più per ricordarci il vero motivo per cui siamo tutti qui".

  • shares
  • Mail