Bambini a piedi scalzi, fa bene al loro sviluppo

Bambini a piedi scalzi? Fa bene, anzi, fa benissimo al loro sviluppo, come dicono i pediatri.

Bambini a piedi scalzi

Bambini a piedi scalzi? Sì, fin da piccolino. Se ne faranno una ragione le tante nonne che rincorrono i loro nipotini quando, in estate e in inverno, poco contano le temperature esterne, i loro piccoli adorati se ne vanno in giro in casa e in giardino senza ciabatte, calze o scarpe ai loro piedi. Alzi la mano chi vive in una casa dove girare a piedi nudi per casa è la prassi, tutto l'anno.

Sappiate che camminare a piedi scaldi fa assolutamente bene, come sottolinea Osvaldo Palmacci, medico dell'Unità operativa Ortopedia del Bambino Gesù-Palidoro di Roma:

Camminare su terreni propriocettivi, come l'erba, la terra e la sabbia, ovvero tutti quei terreni che hanno delle asperità, sono cedevoli, e pertanto mettono in difficoltà il piede, serve come momento di sviluppo corretto del piede, poiché potenzia i muscoli della gamba, che sono per lo più cavizzanti, ovvero muscoli che favoriscono, attraverso inserzioni tendinee, il corretto sviluppo del piede.

L'esperto consiglia di lasciare, quando è possibile, i bambini camminare a piedi scalzi, se ne hanno voglia. E poi dà utili suggerimenti per scegliere la scarpa giusta per i bambini: le calzature devono essere comode, leggere e deformabili con la propria impronta. No alle scarpe rigide che limitano i suoi movimenti e che, di fatto, non permettono al piede di "leggere" le informazioni dell'ambiente esterno. La leggerezza, poi, è fondamentale: non devono essere nemmeno percepite ai piedi!

Per quello che riguarda la scelta delle scarpe e possibili problemi alla schiena, l'esperto sottolinea che l'incidenza è praticamente pari a zero, non come negli adulti, nei quali la scelta delle calzature può incidere profondamente sulla salute di questa parte del corpo.

Via Il Messaggero

Foto Pixabay

  • shares
  • Mail